Distretto di commercio, Villastellone si candida

122

Il Comune di Villastellone partecipa al bando della Regione Piemonte per ottenere un’agevolazione relativa all’istituzione del Distretto di Commercio. Il progetto coinvolge anche Cambiano, Santena e Poirino.

distretto del commercio Villastellone
13 Comuni del territorio, tra cui Villastellone, Cambiano, Santena e Poirino, si candidano per istituire un Distretto del Commercio [immagine di repertorio]
L’Amministrazione di Villastellone comunica ai cittadini di aver partecipato a un bando per ottenere un’agevolazione da parte della Regione Piemonte volta a costituire un Distretto di Commercio locale.

Nello specifico, la partecipazione al bando da parte del Comune nasce dalla volontà di istituire una libera aggregazione di varie realtà con l’obiettivo di innovare, integrare e valorizzare i prodotti locali. Scopo finale è rendere il territorio ancora più attrattivo, rigenerare il tessuto urbano e promuovere la competitività delle imprese dell’area.

Tra i tredici paesi coinvolti in questa unione compaiono anche Cambiano, Poirino e Santena: è invece il Comune capofila Riva di Chieri ad assumere il ruolo di manager del distretto.

L’esito positivo della domanda al bando permetterebbe di ottenere un contributo a fondo perduto dell’80% e un massimo di 20.000 euro a copertura delle spese per l’istituzione del Distretto del Commercio.

Nascerà il “Distretto del Commercio” di Carmagnola