Domani sera a Piobesi ci sarà una marcia a favore della pace

544

Domani sera, sabato 12 marzo, alle 20:30, è in programma a Piobesi Torinese una marcia a favore della pace in Ucraina. L’iniziativa è organizzata dal Comune con le Associazioni Pro Loco e Unitre: sono stati invitati a partecipare tutti i cittadini, in particolare bambini e ragazzi.

A Piobesi Torinese il Comune, insieme alla Pro Loco del paese e all’Associazione Unitre, ha organizzato una marcia per la pace in Ucraina (foto: www.vaticannews.va)

A Piobesi Torinese continuano i progetti e gli appuntamenti per sostenere l’Ucraina in questo momento difficile: dopo la raccolta solidale a sostegno del Sermig, il Comune, in collaborazione con le Associazioni Pro Loco e Unitre, ha organizzato una marcia della pace. L’appuntamento sarà domani sera, sabato 12 marzo, alle ore 20:30, in piazza Papa Giovanni XXIII.

Nell’organizzare la manifestazione abbiamo pensato di sposare l’idea di Emergency dello “straccio della pace” -ha spiegato Elena Mattio, assessora alla cultura e alle politiche giovanili e sociali di Piobesi- La proposta è piaciuta subito a tutte le associazioni“.

Chi vuole partecipare alla marcia, infatti, è invitato a portare con sé una candela e un pezzo di stoffa bianco, che può essere appeso, ad esempio, alla propria borsa, ad uno zaino, al passeggino del proprio bambino o al guinzaglio del cane. L’idea dello straccio bianco è stata ripresa da un’iniziativa lanciata da Emergency nel 2001: l’obiettivo, all’epoca, era di manifestare il proprio dissenso nei confronti dell’intervento militare in Afghanistan.

Ucraina: notizie drammatiche da Mondo in Cammino

La guerra ha ucciso e uccide. Durerà anche quando militari e strateghi avranno stabilito di considerarla, dal loro punto di vista, finita. Durerà nei lutti dei sopravvissuti, nei corpi mutilati di molti di loro. Durerà nelle esplosioni di ordigni rimasti attivi nel terrenocomunicava Emergency già vent’anni fa nel presentare la campagna simbolica per la pace- La pace è vita: dev’essere più forte, deve durare di più, deve dirsi con maggiore evidenza. La pace non è la guerra assente, è una presenza che ha senso compiuto in se stessa. É rispetto e attenzione nei diritti a vivere, a nutrirsi, alla salute, all’istruzione, al lavoro. É la possibilità di avere ed esprimere liberamente i propri pensieri, di decidere il proprio futuro“.

I promotori della marcia della pace a Piobesi hanno anche pensato ad un’iniziativa rivolta ai più piccoli: “Tutti i bambini e i ragazzi che volessero scrivere o disegnare un pensiero sulla pace potranno farlo su un foglio A4 e portarlo la sera della marcia -spiega Mattio- A fine camminata tutti i fogli potranno essere appesi su alcuni pannelli messi a disposizione. L’obiettivo è una partecipazione più consapevole dei nostri giovani“.

Il Comune e le Associazioni hanno invitato tutti i cittadini a partecipare all’evento; questo, in caso di maltempo, verrà spostato alla sera successiva, quella di domenica 13 marzo.

La prima raccolta per l’Ucraina a Carmagnola si è rivelata “molto positiva”