Domenica 11 giugno in programma la “Cammina Pralormo”

377

Nella giornata di domenica 11 giugno si terrà la “Cammina Pralormo”; la passeggiata è inserita all’interno del ciclo “I sabati e le domeniche del Villaggio”, promossa dalla Città Metropolitana di Torino e dai Comuni aderenti alle Strade di Colori e Sapori del Chierese e del Carmagnolese.

Cammina Pralormo
La partecipazione alla “Cammina Pralormo” è gratuita e si consiglia abbigliamento escursionistico e scarpe consoni alla stagione

Domenica il progetto Strade di Colori e Sapori con la “Cammina Pralormo” propone una tranquilla passeggiata gratuita di 8,2 Km nella campagna, organizzata in collaborazione con il Comune di Pralormo.

Il ritrovo dei partecipanti è alle 8:45 in via Alba 10, (di fronte al bar Rio Verde), da dove si proseguirà fino a svoltare su strada del Caramello (una breve digressione conduce al punto panoramico con il pilone votivo di San Donato), per poi continuare su strade interpoderali e sentieri fino al Lago della Spina e al Santuario della Madonna della Spina.

Dopo una sosta per pranzo al sacco lungo le rive del lago si riprende la marcia per raggiungere in breve il punto di partenza. Sono consigliati abbigliamento escursionistico e scarpe consoni alla stagione. Il pranzo è al sacco, ma, pagando 10 euro, c’è la possibilità di usufruire di quello preparato dall’Associazione Cascine di Pralormo e distribuito al Lago della Spina, con prenotazione al numero telefonico 334-6604498 entro le 12 di venerdì 9 giugno. I responsabili della camminata saranno gli istruttori Giovanni Goffo e Giovanni Donarelli.

La partecipazione a tutte le camminate de “I sabati e le domeniche del
Villaggio” è gratuita e l’unico costo a carico dei partecipanti, pari a 12 euro, è rappresentato dal Kit del camminatore, con l’assicurazione valida fino al 31 dicembre, la credenziale e la Guida escursionistica del Cammino Don Bosco con la cartina. La credenziale sarà conservata dall’associazione Nordic Walking Andrate, che vidimerà per ciascun partecipante la presenza alle varie camminate. Sabato 21 ottobre a Chieri, in occasione dell’evento Cammina Chieri, verranno premiati i partecipanti con il maggior numero di presenze. Per informazioni e iscrizioni si può consultare questo sito, chiamare il numero telefonico 334-6604498 o scrivere a info@camminodonbosco.eu.

Carmagnola rientra nel circuito turistico “Strade di Colori e Sapori”

Il “Cammino di Don Bosco” è uno di quei progetti di rete in cui la Città metropolitana di Torino ha saputo connettere esperienze, buone pratiche e comunità locali a vantaggio di iniziative incentrate sulle peculiarità storiche, culturali, ambientali e paesaggistiche dei
territori che fanno da corona al capoluogo subalpino.

Tra Torino e Castelnuovo Don Bosco una rete di sentieri valorizzati dal Cammino di Don Bosco collega tra loro i luoghi più significativi nella vita dal Santo sociale per antonomasia, ripercorrendo gli itinerari lungo i quali il fondatore dei Salesiani portava i suoi ragazzi a camminare, meditare e pregare, attraverso le colline del torinese, chierese ed astigiano. Il percorso parte dal Santuario di Maria Ausiliatrice al Valdocco di Torino e conduce al Colle di Don Bosco, proponendo tre alternative, per complessivi 165 km: il Cammino alto della Superga-Crea, quello medio del lago di Arignano e il Cammino basso di San Domenico Savio. Le tre alternative, insieme a due varianti, possono essere collegate a formare anelli di diversa lunghezza, che consentono di conoscere ed apprezzare le bellezze storico-culturali, ambientali, paesaggistiche ed enogastronomiche dei territori interessati.

Il Cammino di Don Bosco è stato ideato e realizzato a partire dal 2011 dall’associazione sportiva dilettantistica Nordic Walking Andrate all’interno del progetto “Strade di Colori e Sapori”, che coinvolge la Città metropolitana di Torino e 14 Comuni, con Chieri capofila. Sono state realizzate una cartina del Cammino e una guida escursionistica.

Per portare a termine la registrazione del “Cammino di Don Bosco” nella Rete Escursionistica Regionale della Regione Piemonte, è stato siglato un protocollo d’intesa che coinvolge la Città Metropolitana di Torino, la Provincia di Asti, l’Ente di Gestione delle Aree protette del Po Piemontese, l’Ispettoria Salesiana Piemonte e Valle d’Aosta, il CAI Piemonte, la Pro Natura Torino, l’associazione Nordic Walking Andrate e i 21 Comuni attraversati dall’itinerario. Chi percorre il Cammino può avvalersi di una guida per escursionisti, uscita qualche anno fa per la Blu Edizioni e curata da Claudio Baldi e Ute Ludwig, ma può anche scoprire in anteprima le bellezze del territorio, grazie alle 40 videoguide alle Strade di Colori e Sapori del Chierese e della Collina Torinese, realizzate dalla struttura multimediale della Direzione comunicazione della Città metropolitana.

Parte da Santena l’iniziativa “I sabati e le domeniche del villaggio”