Duecento alunni alla Settimana dello Sport di Sommariva del Bosco

164

L’Istituto Comprensivo “Arpino” di Sommariva del Bosco ha organizzato con successo tre giorni dedicati allo sport per oltre duecento studenti, che si sono sfidati in gare di cicoball. 

All’evento hanno partecipato oltre duecento studenti

Si è tenuta a Sommariva del Bosco la Settimana dello Sport organizzata dall’IC “Arpino”, che ha visto la partecipazione di oltre 200 studenti. All’evento diverse squadre hanno affrontato gare di cicoball, uno speciale sport che unisce calcio, tennis e pallavolo, inventato dagli insegnanti di Scienze Motorie per dare a tutti la possibilità di giocare e di divertirsi, a prescindere dalle loro capacità tecniche. 

“Siamo molto soddisfatti perché, seppure fosse un’iniziativa a partecipazione volontaria, ha interessato tantissime alunne e alunnidice Francesca Pirlato, docente di Educazione fisica che ha allestito la manifestazione insieme ai colleghi Francesco Proglio e Marco Cavazzana hanno voluto essere presenti oltre 200 dei circa 300 iscritti alla scuola Secondaria di Primo grado, considerando tutti e tre i plessi di Sommariva Bosco, Ceresole e Sanfrè“. 

Costruita una yurta nel cortile dell’Istituto Arpino di Sommariva del Bosco

Il torneo è stato un momento di socializzazione tra gli studenti delle tre sedi dell’istituto e, grazie alla disponibilità dei genitori, anche chi non abita a Sommariva Bosco ha potuto partecipare alle partite. 

“I campi sportivi dietro la scuola sono una ricchezza che cerchiamo di sfruttare al meglio per dare ulteriori possibilità di svago e di socializzazione ai nostri alunni – conclude la professoressa Anna Giordana, Dirigente dell’Istituto Comprensivo “Arpino” – Oltre alla soddisfazione di giocare un vero e proprio torneo, le squadre prime classificate hanno ricevuto un trofeo e tutti i duecento partecipanti hanno avuto un gadget. Per questo, desidero ringraziare la Banca di Cherasco e l’Associazione Commercianti di Sommariva che ci hanno offerto i premi”.

In mostra i Paesaggi Interiori della sommarivese Antonella Tavella