Erica: l’App della Regione Piemonte contro la violenza sulle donne

735

Realizzata dalla Regione Piemonte, Erica è un’App pensata per aiutare le donne a difendersi da maltrattamenti e violenze e a sentirsi più sicure. Tra le varie funzioni, consente di inviare la propria posizione, insieme a una richiesta di aiuto, fino a tre contatti preferiti.

app donne piemonte
Un’App a sostegno delle donne piemontesi in difficoltà (foto: Regione Piemonte)

Erica è un’App gratuita -realizzata dalla Regione Piemonte– rivolta a tutte le donne piemontesi, per aumentare la loro sicurezza in ogni momento della giornata. Attraverso un’interfaccia semplice e intuitiva, consente -in tempi brevissimi- di chiamare aiuto e individuare il luogo sicuro più vicino dove rifugiarsi.

Ha tre funzioni principali:

  • info: raccogliere e rendere facilmente fruibili tutte le informazioni sui centri antiviolenza del Piemonte, tra cui numeri di telefono e indirizzi;
  • seguimi: inviare la propria geolocalizzazione, in caso non si raggiunga in un orario prestabilito la propria destinazione;
  • sos: inviare una richiesta di aiuto, in caso di pericolo, a tre numeri preregistrati sulla app.

Lo sportello antiviolenza di Carmagnola riparte in presenza

“Questa azione si inserisce in un più ampio piano di supporto alle donne maltrattate o in pericolo -affermano dalla Regione- Si aggiunge alla rete dei centri anti violenza e delle case rifugio, che hanno dato assistenza a oltre tremila donne nel 2018, al fondo per sostenere le spese legali delle vittime di maltrattamenti, alla sperimentazione per recuperare gli autori di violenza di genere, agli accordi con parrucchieri ed estetisti per sensibilizzare le clienti”.

L’app Erica, disponibile per smartphone con sistemi operativi Android e iOS, si può scaricare a questo link.

Spazio Donna, a Carmagnola uno sportello anti-violenza di ascolto e aiuto