La Fiera del Peperone 2020 cambia volto per il Coronavirus

8002

Le anticipazioni del sindaco Ivana Gaveglio sulla Fiera del Peperone 2020 di Carmagnola: tra le ipotesi allo studio, anche una Piazza dei Sapori diffusa. “Sarà un’edizione più rivolta alla città e attenta ai commercianti carmagnolesi; non sappiamo se avremo la forza di coprire dieci giorni”.

Fiera del Peperone 2020 Ivana Gaveglio sindaco di Carmagnola mascherina
Il sindaco di Carmagnola, Ivana Gaveglio, conferma la Fiera del Peperone 2020, seppur con molte novità legate alle norme anti-Coronavirus

L’edizione 2020 della Fiera del Peperone di Carmagnola si farà, salvo contro-ordini dell’ultim’ora legati a un’eventuale nuova emergenza sanitaria.

Ma la kermesse numero 71, in programma a fine agosto e inizio settembre, avrà sicuramente un’impostazione molto differente rispetto al passato, per adeguarsi alle misure anti Covid-19.

«Stiamo lavorando a un’edizione più rivolta alla città, con maggiore spazio alla partecipazione degli esercizi commerciali carmagnolesispiega il sindaco, Ivana GaveglioLa situazione sanitaria e le varie norme a essa collegate sono in continuo aggiornamento, quindi ci muoviamo con cautela».

Al momento sono autorizzati i mercati, con le dovute misure di sicurezza: gli stand di vendita dei peperoni, quindi, non dovrebbero mancare.

Per quanto riguarda la parte gastronomica, il Comune sta studiando l’ipotesi di sostituire la tradizionale “Piazza dei Sapori” con punti-ristoro diffusi in tutta la città, in modo da evitare assembramenti.
Le norme anti-contagio in vigore consentono infatti a oggi il consumo di cibo da asporto e i tavolini all’aperto; tra i nodi da sciogliere restano invece la modalità di sanificazione e un eventuale contingentamento degli accessi.

Più complessa la questione legata agli eventi. «A oggi non ho autorizzato nulla ma, anche in questo caso, potremmo valutare l’organizzazione di spettacoli o concerti per i quali sia possibile mantenere un adeguato distanziamento», confida il sindaco.

Pare comunque escluso il maxi-palco in piazza Sant’Agostino ed è stata ufficialmente annullata anche l’edizione 2020 del Foro Festival, l’appuntamento musicale collaterale che si svolgeva al foro boario di piazza Italia.
Il concerto di Nek sarebbe dovuto essere l’appuntamento principale di questa edizione, ma organizzatori e cantante hanno già deciso di rinviarlo ufficialmente di un anno: si svolgerà il 29 agosto 2021. I biglietti acquistati in prevendita restano validi.

«Cercheremo di mettere in piedi quanto più possibile, per recuperare anche i vari eventi non svolti questa primavera e in estate -conclude Gaveglio- Ci organizzeremo in modo flessibile, a moduli, facendo esperienza di questi mesi per valutare i vari aspetti logistici. Le date restano invariate, anche se non so dire se avremo la forza per coprire dieci giorni o ci dovremo concentrare solamente sui fine settimana».

Covid-19, la Fiera del Peperone cambia volto; rinviato il concerto di Nek a Carmagnola