Fiera del Peperone di Carmagnola 2020: ecco come sarà

1854

Il Comune di Carmagnola ha ufficializzato i dettagli della Fiera del Peperone, in programma dal 28 agosto al 6 settembre 2020, con un cartellone rivoluzionato a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19. “Sarà un’edizione speciale e diffusa, con il coinvolgimento del tessuto sociale e commerciale cittadino”.

Fiera del Peperone 2020 Carmagnola copertina
La locandina ufficiale della Fiera del Peperone di Carmagnola 2020

Il Comune di Carmagnola ha ufficializzato i dettagli della Fiera del Peperone, in programma dal 28 agosto al 6 settembre 2020, con un cartellone rivoluzionato a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19.

Le disposizioni di contrasto alla diffusione del Coronavirus impediscono che la Fiera nazionale del Peperone 2020 si svolga sulla base dei consolidati format degli ultimi anni: per questo il Comune di Carmagnola ha deciso di proporre un’edizione “Speciale e Diffusa”, estesa in diverse aree della città.

La Fiera del Peperone di Carmagnola 2020 sarà “Speciale”, perché conterrà proposte diverse dal solito nei contenuti e nelle modalità di attuazione, e “Diffusa” perché estesa in ampie e varie aree della città, con il fine di coinvolgere in maniera più ampia possibile il tessuto sociale e commerciale e garantire al contempo le norme di sicurezza, nonché estesa al contributo di altri Comuni del territorio e ai loro prodotti -spiegano dall’Amministrazione comunale- Abbiamo comunque deciso di dare continuità all’evento, per trasmettere un forte segnale di positività e un grande stimolo alla ripresa economica locale“.

Questi gli eventi principali previsti all’interno della kermesse carmagnolese:

  • Fiera “digitale”, realizzata nella chiesa di San Filippo e trasmessa in diretta streaming
  • Mercato del Peperone in piazza Bobba e in diversi punti di accesso al centro storico
  • Spettacoli di musica e cabaret nel cortile del castello e in piazza Italia
  • Street food in diverse aree del centro storico
  • Cene al PalaBCC e iniziative solidali contro il cancro
  • Mercatini con prodotti agroalimentari del territorio e rassegna commerciale (nelle giornate di domenica 30 agosto e dal 3 al 6 settembre)

La Fiera “digitale” prevede l’allestimento di uno studio televisivo allestito all’interno della chiesa di San Filippo, trasmissioni in streaming di interviste, show cooking e altre iniziative che avranno tra i principali conduttori Tinto, Paolo Massobrio, Luca Ferrua, Renata Cantamessa e Simona Riccio.

La kermesse si estenderà quindi in varie strade e piazze della città con il mercato del peperone, spazi di vendita pensati per valorizzare le eccellenze agroalimentari del territorio, street food, prodotti artigianali, prodotti commerciali, spettacoli di musica e cabaret e mostre d’arte nei musei cittadini.

Non mancheranno anche le cene di alta qualità, con il peperone carmagnolese quale protagonista in tavola, organizzate all’interno del salone degli Antichi Bastioni.

Previsti infine diversi spazi di solidarietà, a partire dalla collaborazione con la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus, charity partner dell’evento e protagonista di diverse iniziative, tra le quali una cena di beneficenza organizzata in suo favore con l’importante sostegno della Bcc – Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant’Abano Stura, main sponsor dell’intera manifestazione.

La 71esima edizione della Fiera nazionale del Peperone è organizzata dal Comune di Carmagnola, in collaborazione con la Pro Loco e con i patrocini del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, della Regione Piemonte, della Città metropolitana di Torino e della Camera di Commercio di Torino. 

Orari di svolgimento: da lunedì a venerdì dalle 18 alle 24; sabato e domenica dalle 10 alle 24.
Ulteriori informazioni sul sito ufficiale www.fieradelpeperone.it.