Futsal, Serie B: l’Elledì torna a ruggire

183

Successo netto (2-8) per l’Elledì nella trasferta contro il Val d’Lans: una vittoria convincente, che tiene i carma-fossanesi ai vertici del girone A della Serie B nazionale di futsal. Gli highlights della sfida.

Elledì futsal
L’esultanza dei carma-fossanesi dell’Elledì Futsal nella vittoria 8-2 in trasferta nelle Valli di Lanzo (foto Pagina Facebook Elledì Fossano)

L’Elledì vince e convince in trasferta con il Val d’Lans, a Castellamonte, valevole per il campionato di Serie B nazionale di futsal. I carma-fossanesi, allenati da Francesco Giuliano, si sono imposti per 8-2, con quattro goal per tempo

L’Elledì comincia concentrata e impensierisce sin dalle prime battute la retroguardia dei padroni di casa.
L’estremo difensore del Val d’Lans, Enrico Gioanetti, è preciso nel neutralizzare i tiri avversari. Dopo 8 minuti, Kevin Rengifo realizza ribattendo in porta una respinta del portiere (0-1).

Se il tabellone “sorride” per quanto riguarda le marcature, sembra più preoccupante la parte riguardante i falli commessi. Gli uomini di Giuliano commettono il quinto fallo presto. Nonostante questa insidia, i carma-fossanesi, con Matteo Gerlotto, centrano il doppio vantaggio (0-2) e non concedono alcun tiro libero agli avversari.

A metà della frazione, si rivede dalle parti di Cafagna il Val d’Lans: Cardaci fa centro e dimezza lo svantaggio (1-2). Poco dopo, però, Oanea inventa da metà campo e mette in moto Radaelli, che riporta i suoi sul +2. I gialloblù continuano ad attaccare con continuità. Una sfortunata deviazione della difesa trafigge per la quarta volta il portiere di casa (1-4).

Nei primi attimi della ripresa scatta l’Elledì show. Il diagonale di Gerlotto è micidiale e inaugura, dopo 41″, il secondo tempo. Richichi e compagni hanno le idee chiare e, nell’azione successiva, con una violenta conclusione di Rengifo sono già sul +5 (1-6) dopo nemmeno un giro d’orologio.

Cardaci è il più cinico dei valligiani e, in un momento non facile per la sua formazione, sfrutta una palla vagante e accorcia (2-6). Cafagna, per il resto, difende splendidamente i pali quando chiamato in causa. Dall’altro lato il “settebello”, sfiorato a più riprese, arriva con Radaelli. A 19 secondi dall’ultima sirena, Rengifo chiude come aveva iniziato e mette la ciliegina sulla torta (2-8). Per il venezuelano è tripletta personale.

Qui gli highlights della sfida, con la telecronaca di Flavio dell’Erba e le riprese di Gian Paolo Suppa: