Gioco d’azzardo, Stato e mafie: una serata a Carmagnola per parlarne

153

Martedì 26 marzo si presenta a Carmagnola il libro-ricerca “Gioco d’azzardo, Stato e mafie”, alla presenza degli autori e di un esponente della Direzione Investigativa Antimafia. La serata sarà moderata da Francesco Rasero, direttore de “Il Carmagnolese”.

Gioco azzardo Stato mafie
Anche un esponente della Direzione Investigativa Antimafia interverrà durante la serata in programma a Carmagnola (foto: DIA)

Martedì 26 marzo 2024, alle ore 21 nella sala Consiglio del Comune di Carmagnola, viene presentato il libro “Gioco d’azzardo, lo Stato, le mafie, opera di Rocco Sciarrone, Federico Esposito e Lorenzo Picarella, pubblicato da Donzelli Editore.

Alla serata –moderata dal direttore de “Il Carmagnolese”, Francesco Rasero– interverranno due dei tre autori, il professor Sciarrone, ordinario presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università degli Studi di Torino dove insegna “Sociologia delle mafie” e “Processi di regolazione e reti criminali”, e il ricercatore Picarella.

La locandina della serata, che sarà moderata dal direttore de “Il Carmagnolese”, Francesco Rasero

Al dibattito prenderanno parte anche Tommaso Pastore, capocentro della Direzione Investigativa Antimafia (DIA) di Torino; Claudio Forleo, responsabile dell’Osservatorio Parlamentare di Avviso Pubblico e co-autore del libro “La pandemia da azzardo” e il vicesindaco di Carmagnola, Alessandro Cammarata, per anni nel mirino della malavita organizzata. In apertura di serata sono previsti i saluti del sindaco Ivana Gaveglio.

Parteciperanno all’evento anche i ragazzi del Centro di aggregazione comunale “Laboratorio del lunedì” che parteciperanno per indagare sui legami tra mafie e gioco d’azzardo, per evidenziare come i comportamenti quotidiani possano avere dei risvolti sul sistema dell’illegalità. Ingresso libero.

Sala slot chiusa a Carmagnola, il sindaco rivendica l’azione del Comune