Il carmagnolese Alutto (105 anni) protagonista all’Adunata degli Alpini

408

Il carmagnolese Giovanni Alutto, 105 anni, reduce della Campagna di Russia, ha aperto il corteo delle “penne nere” all’Adunata nazionale degli Alpini 2022, svoltasi a Rimini.

Alutto adunata alpini
Il carmagnolese Giovanni Alutto, decano delle penne nere, protagonista in prima fila all’Adunata nazionale degli Alpini di Rimini (foto: Ansa)

C’era il carmagnolese Giovanni Alutto, classe 1916, ad aprire il corteo della 93esima Adunata nazionale degli Alpini, svoltasi a Rimini nel weekend di fronte a migliaia di persone.

Alutto, reduce della Campagna di Russia, ha partecipato all’evento da assoluto protagonista, in qualità di decano delle “penne nere”. Per la prima volta ha accettato di sfilare su una camionetta, insieme ad altri commilitoni, per gran parte dei due chilometri di percorso previsto.

In tribuna d’onore erano presenti, fra gli altri, i ministri Colao e D’Incà, mentre il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini e i generali Francesco Figliuolo e Claudio Graziano hanno preso parte alla sfilata.

La visita di Cirio per i 105 anni di Giovanni Alutto

Alutto, 105 anni, sergente maggiore della Cuneense – II Reggimento Alpini di Borgo San Dalmazzo, è nato nelle Langhe, a Novello, ma vive a Carmagnola da lungo tempo.

Ha combattuto nel giugno 1940 sul fronte italo-francese, quindi nel 1942-43 ha preso parte alla tragica spedizione dell’Armir in Russia che è costata la vita a decine di migliaia di giovani piemontesi.

Di recente è stato anche scelto come testimonial della Giornata regionale del Valore Alpino.

Alutto “testimonial” per la Giornata regionale del Valore Alpino