Il gioco d’azzardo nel Carmagnolese: educazione e prevenzione gli strumenti chiave

248

Il gioco d’azzardo nel Carmagnolese: educazione e prevenzione gli strumenti chiave

Il gioco d’azzardo è un fenomeno complesso e dibattuto che coinvolge numerose comunità, compresa quella del Carmagnolese. Negli ultimi anni, si è assistito a un incremento notevole delle attività legate al gioco d’azzardo, sia offline che online. Ciò ha, inevitabilmente, portato a un aumento delle preoccupazioni riguardanti gli effetti negativi che tale pratica può avere sulla società e sul benessere individuale.

Conseguenze negative del gioco d’azzardo

Diamo un’occhiata ad alcuni dei principali effetti negativi che il gioco d’azzardo può causare sulla società e sull’equilibrio personale e familiare delle persone.

Aumento dei problemi economici

Il gioco d’azzardo può mettere a rischio la stabilità economica dei giocatori e delle loro famiglie. Perdite consistenti derivanti dal gioco possono portare a una spirale di debiti e difficoltà economiche, mettendo a repentaglio la sicurezza finanziaria delle famiglie.

Disgregazione familiare

L’attenzione e l’energia dedicate al gioco d’azzardo possono creare tensioni all’interno delle famiglie. La dipendenza dal gioco può dare vita a comportamenti irresponsabili anche nei confronti dei propri cari, problemi di comunicazione e un deterioramento delle relazioni. Tutto ciò potrebbe ripercuotersi negativamente anche sui bambini e, in generale, sui membri più vulnerabili delle famiglie.

Insorgere di dipendenze

Il gioco d’azzardo può facilmente trasformarsi in una forma di dipendenza, con conseguenze devastanti per l’individuo e per coloro che lo circondano. L’adrenalina e l’ambizione di vittoria possono creare una dipendenza psicologica, spingendo le persone a scommettere sempre di più per alimentare quella che finisce per diventare una vera e propria ossessione. Questa dipendenza può causare problemi emotivi, isolamento sociale e un peggioramento della qualità della vita.

Perdita del benessere individuale

Oltre alle conseguenze di carattere economico e familiare, il gioco d’azzardo può influire negativamente sul benessere generale delle persone. Lo stress, l’ansia e la preoccupazione costante legate al gioco e alle perdite possono avere un impatto significativo sull’equilibrio psico-fisico.

Vite in Gioco: il progetto di prevenzione che coinvolge ASL e comuni

Una delle più importanti iniziative promosse dagli enti comunali ed ASL per contrastare la diffusione del gioco d’azzardo nel territorio del Carmagnolese e nei comuni limitrofi è “Vite in Gioco“. Questo progetto, realizzato in collaborazione con il Comune di Chieri come capofila, insieme ai Comuni di Moncalieri, Carmagnola e Nichelino, e il SerD dell’AslTO5, ha l’obiettivo di fornire supporto e consulenza a coloro che sono affetti dalla ludopatia, nonché alle loro famiglie, quest’ultime molto spesso vittime indirette del gioco d’azzardo patologico.

“Vite in Gioco” si articola attraverso una Linea Telefonica dedicata e uno Sportello Itinerante, Informativo e Creativo presenti nei quattro Comuni interessati. Questi punti di riferimento offrono un’ampia gamma di servizi, tra cui:

  • Consulenza economica e finanziaria;
  • Supporto a livello legale;
  • Informazione e sensibilizzazione sulle problematiche e le conseguenze del gioco d’azzardo.

Inoltre, sono previste iniziative di cittadinanza attiva, attraverso percorsi informativi e formativi in collaborazione con le organizzazioni sociali attive nei rispettivi territori.

Il focus principale della Linea Telefonica e dello Sportello è rivolto non solo alle persone affette da ludopatia, ma soprattutto alle loro famiglie, che spesso subiscono gli effetti negativi del gioco d’azzardo patologico. Queste risorse offrono un supporto importante per affrontare le sfide legate alla dipendenza da gioco d’azzardo, contribuendo così a creare una rete di sostegno sia per le persone affette da questa problematica sia per i loro familiari.

Per chiedere informazioni sull’iniziativa è possibile telefonare al 331 4039678, disponibile dal lunedì al sabato, dalle 13 alle 14. Il recapito può essere utilizzato sia dai giocatori sia dai membri delle loro famiglie. Al di fuori di questi orari, è possibile lasciare un messaggio vocale o scritto su WhatsApp o SMS per essere ricontattati.

Lo sportello offre supporto economico-finanziario e consulenza, aiutando le famiglie a comprendere la complessità del gioco d’azzardo patologico. Vengono valutate le situazioni debitorie e pianificate strategie per una gestione migliore del denaro, attraverso il coinvolgimento di professionisti competenti in ambito giuridico-finanziario. Inoltre, vengono forniti indirizzi ai servizi specialistici dell’Asl per la diagnosi e la cura dei pazienti affetti da comportamenti patologici legati al gioco d’azzardo.

Lo sportello di Carmagnola si trova presso l’Ufficio Politiche Sociali nel palazzo comunale, in via Silvio Pellico 1, ed è aperto dalle 9 alle 13.

I numeri del gioco d’azzardo nel Carmagnolese e nei comuni limitrofi

In base agli ultimi dati disponibili, ci sono 765 giocatori patologici in carico alle Asl del Piemonte, di cui 73 in carico all’Asl TO5. Tuttavia, questi numeri non riescono a descrivere a pieno la realtà e la gravità della situazione, in quanto ci sono molte persone affette da un problema di gioco d’azzardo ma che non richiedono aiuto.

L’ipotesi formulata dagli operatori del SerD è che per ogni giocatore che chiede aiuto ve ne siano sette che non lo fanno. Si stima, dunque, che nel territorio della AslTO5 ci siano almeno 500 persone affette da problematiche legate al gioco d’azzardo.

Grazie al web, il settore del gioco d’azzardo vive una fase di profondo rinnovamento. Piattaforme di scommesse e casino online offrono possibilità di divertimento e di gioco incredibili. Il consiglio, però, è di giocare in modo responsabile, stabilendo limiti di spesa e facendo affidamento su siti sicuri e affidabili e in possesso di regolare licenza.