Incendi boschivi in Piemonte, dichiarato lo stato di massima pericolosità

205

Proclamato lo stato di massima pericolosità per incendi boschivi su tutto il territorio del Piemonte: vietata qualsiasi azione che possa comportare l’innesco delle fiamme entro una distanza di centro metri dalle aree verdi.

pericolo incendi boschivi piemonte
Pericolo di incendi boschivi in Piemonte: dichiarato dalla Regione lo stato di massima pericolosità [immagine di repertorio]
La Regione Piemonte ha dichiarato lo stato di massima pericolosità per incendi boschivi su tutto il territorio, sulla base delle analisi e dei rilievi eseguiti da ARPA Piemonte.

Data la situazione, occorre evitare tutte le azioni determinanti anche solo potenzialmente l’innesco di incendio, e sono pertanto attivi –entro una distanza di cento metri dai terreni boscati, arbustivi e pascolivi- i seguenti divieti: accendere fuochi, accendere fuochi pirotecnici, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, usare apparati o apparecchiature che producano faville o brace, fumare, disperdere mozziconi o fiammiferi accesi, lasciare veicoli a motore incustoditi a contatto con materiale vegetale combustibile e qualunque generazione di fiamma libera non controllabile nel tempo e nello spazio.

Gli incendi nel 2021 hanno provocato emissioni record di carbonio

Inoltre, per salvaguardare la qualità dell’aria, è tuttora in vigore su tutto il territorio regionale il divieto di abbruciamento di materiale vegetale, attivo fino al 15 aprile 2022.

Le violazioni dei divieti e l’inosservanza delle prescrizioni comportano l’applicazione di sanzioni amministrative comprese tra i 200 e i duemila euro, oltre alle sanzioni penali.

Qualità dell’aria: divieto di falò e abbruciamenti in Piemonte

“Per la prevenzione degli incendi è fondamentale prestare la dovuta attenzione e rispettare le regole -ricorda l’assessore regionale alla Difesa del suolo e Protezione Civile Marco Gabusi, e prosegue- In caso di incendio, comprese le piccole avvisaglie, occorre contattare immediatamente il numero unico di emergenza 112; fornendo informazioni il più possibile precise tutti possiamo contribuire in modo determinante a limitare i danni all’ambiente, consentendo agli operatori di intervenire con tempestività”.

Una mappa tematica curata da ARPA Piemonte e aggiornata quotidianamente, mostra, in un arco di tre giorni e nelle diverse aree boschive della regione, le previsioni e il rischio di incendi con il rispettivo indice di pericolosità (è visualizzabile a questo link).

Le tre border collie che fanno rinascere le foreste dopo gli incendi