La sala del Consiglio di Carignano si riempie di quadri

116

Una delle pareti della sala del Consiglio di Carignano sarà interamente dedicata all’esposizione di quadri, opere di artisti carignanesi e non.

quadri carignano
All’interno del municipio di Carignano sarà creata una mini pinacoteca permanente, nella sala del Consiglio, con esposti i quadri di artisti carignanesi e non

Il Comune di Carignano celebra l’arte e sceglie di abbellire in modo permanente una delle pareti, attualmente spoglia, della Sala del Consiglio con alcuni quadri di artisti locali.

Ad avere l’idea è stata Miranda Feraudo, assessore alla cultura, che ha proposto ai pittori di donare le proprie opere in vista dell’esposizione. L’invito è stato rivolto non solo ai carignanesi, ma anche agli artisti che hanno ricevuto riconoscimenti particolari dalla città o hanno presentato i loro capolavori nelle mostre cittadine.

L’obiettivo è di valorizzare le produzioni artistiche locali come avvenuto in passato durante eventi e manifestazioni cittadine quali la Sagra del Ciapinabò.

Gianfranco Tamagnone, una personale a Carignano per i 50 anni di pittura

Il progetto sarà gestito dall’Ufficio Cultura del Comune, che provvederà ad accettare le opere, a stilare e aggiornare un elenco creato appositamente per la registrazione e a collocare i quadri sulla parete.

Dall’Ufficio in questione viene comunicato: “Non si esclude la possibilità di un’inaugurazione o che questa iniziativa si trasformi in un’esposizione visitabile in futuro: al momento, in ogni caso, non è previsto a causa della situazione sanitaria generale“.

Carignano: DonneInsieme celebra la Festa della donna con una mostra a cielo aperto