Lav in piazza a Carmagnola e Carignano contro le nuove norme sulla caccia

421

Sabato 18 a Carmagnola e domenica 19 a Carignano la Lav scende in piazza per dire “no” alle modifiche alla legge sulla caccia; ai gazebo sarà possibile anche trovare le uova di Pasqua equosolidali con cui sostenere l’Associazione animalista.

lav caccia
Firme contro la cosiddetta “caccia selvaggia” sabato a Carmagnola e domenica a Carignano, nei gazebo allestiti dai volontari della LAV [immagine di repertorio]
La Lav – Lega Anti Vivisezione torna in piazza nel weekend, con l’obiettivo di contrastare le nuove norme sulla caccia approvate insieme alla Legge di Bilancio 2023.

Sabato 18 marzo in piazza Sant’Agostino a Carmagnola e domenica 19 in piazza Carlo Alberto a Carignano (orario 9-12:30 e 14-17:30) saranno allestiti i gazebo dei volontari animalisti.

Al loro interno -oltre a firmare contro la legge sulla caccia- si potrà ricevere materiale informativo sulla campagna e acquistare le ormai celebri uova di Pasqua equosolidali, nelle versioni fondente e al latte vegetale, il cui ricavato servirà all’Associazione per prendersi cura degli animali in difficoltà presenti sul territorio.

“Sempre più gatti da sfamare”, appello delle Volontarie Attive di Carmagnola

La normativa nazionale sulla caccia è stata di recente modificata consentendo, fra le altre cose, di cacciare per tutto l’anno anche nelle aree protette e persino nelle aree urbane -spiegano dalla Lav Carmagnola- Le doppiette potranno inoltre sparare a qualsiasi animale selvatico, anche a specie protette come orsi, lupi, aquile e altri rapaci“.

Dal provvedimento -ormai diventato tristemente noto come “emendamento caccia selvaggia”- sono scaturite le reazioni contrarie da parte di tutte le associazioni ambientaliste e animaliste, tra cui proprio la Lav, che alla questione dedica nel weekend le proprie consuete Giornate Nazionali, in numerose piazze di tutta Italia.

Caccia: nuova stagione ma vecchi problemi

L’obiettivo è raccogliere il maggior numero di firme possibile, finalizzate a chiedere a Prefetti e Regioni che non venga dato seguito alla liberalizzazione voluta dal Parlamento, per i gravi rischi di sicurezza che si prospettano per i cittadini e per il massacro a cui andranno incontro gli animali selvatici“, concludono gli animalisti.

Per ulteriori informazioni, chiamare il 340-0062741 o scrivere via email all’indirizzo di posta elettronica lav.carmagnola@lav.it.

Caccia alla volpe con i cani, in Scozia è finalmente vietata per legge