Legambiente a Cirio: “la crisi climatica sia al centro delle politiche regionali”

229

Il presidente di Legambiente Piemonte, Fabio Dovana, scrive al neo presidente regionale Alberto Cirio per sollecitare l’impegno della nuova Giunta nel contrasto alla crisi climatica e sulle politiche ambientali.

 

Fabio Dovana Legambiente Piemonte crisi climatica
Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte

 

Legambiente chiede al presidente del Piemonte, Alberto Cirio, e alla sua nuova Giunta di mettere la lotta alla crisi climatica al centro delle politiche regionali.

Ci auguriamo che le grandi questioni ambientali siano al centro dell’impegno della Regione Piemonte per i prossimi anni, consapevoli del fatto che la sfida ai cambiamenti climatici e la riduzione delle emissioni di CO2 sono le grandi questioni che vanno affrontate a livello globale, partendo però da azioni territoriali -dichiara Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’AostaSiamo disponibili fin da subito al confronto e alla collaborazione. L’adattamento ai cambiamenti climatici è la vera grande sfida del tempo in cui viviamo. Per vincerla, dobbiamo rendere le nostre città più resilienti e sicure, cogliendo l’opportunità di farle diventare anche più vivibili e belle“.

Dovana si augura di avere presto un’occasione di confronto con Cirio e i suoi assessori con competenze sui temi ambientali: “E’ necessario prendere consapevolezza dei limiti che la natura ci impone e trovare in questi la chiave di volta per un diverso modello di sviluppo, dare gambe e concretezza a questo percorso. La proposta ambientalista è un contributo concreto per uscire dalla crisi economica, per creare lavoro in un’economia a basse emissioni di CO2, per ricostruire un Paese nella legalità e in un nuovo spirito etico. Siamo convinti che le politiche ambientali siano da considerarsi in modo sistemico rispetto ai temi dell’integrazione, della lotta alle povertà e alle mafie, delle politiche giovanili e del lavoro, dello sviluppo economico e culturale“.

Nel corso della campagna elettorale, Legambiente aveva proposto ai candidati presidenti e consiglieri per la Regione Piemonte 30 domande-impegni chiave in campo ambientale. Un documento a cui il neo presidente Cirio aveva risposto tema per tema: https://bit.ly/31ETy6z