Luca Iaccarino all’Aperilibro, un viaggio noir nella Torino del gusto

220

Giovedì 22 ottobre 2020 torna agli Antichi Bastioni di Carmagnola l’Aperilibro in Viaggio, a cura del Gruppo Lettura: ospite lo scrittore e giornalista Luca Iaccarino, autore di “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino”.

Luca Iaccarino Aperilibro Carmagnola
Lo scrittore e giornalista Luca Iaccarino, protagonista all’Aperilibro in Viaggio di Carmagnola del mese di ottobre 2020.

+++ULTIM’ORA: L’APPUNTAMENTO E’ STATO RINVIATO A DATA DA DESTINARSI A CAUSA DELL’EMERGENZA SANITARIA+++

Giovedì 22 ottobre 2020, alle ore 21 nel salone degli Antichi Bastioni, si terrà il secondo appuntamento con “Aperilibro in viaggio”, la rassegna autunnale dedicata a libri e scrittori organizzata dal Gruppo di Lettura Carmagnola: ospite della serata sarà il giornalista Luca Iaccarino, autore di “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino”.

Il libro è un giallo che esplora le vette e il sottobosco culinario del capoluogo piemontese, in una girandola di assaggi, tra bicchieri di barbera e intuizioni investigative, che avvicinano il lettore al cuore pulsante di una città magica ma soprattutto buonissima.

«Elegante, misteriosa, golosa: Torino è la città che ha fatto impazzire Nietzsche e ha inventato il tramezzino. Quella dov’è nata la cioccolata e Salgari ha fatto seppuku -presentano il libro gli organizzatori- È qui che ci sono alcuni tra i migliori cuochi d’Italia. Il problema è che qualcuno li sta uccidendo. Uno a uno. In modi del tutto imprevisti. Un uomo solo che può salvarli: il più grande chef del mondo».

Aperilibro in viaggio, buona la prima con Beatrice Filippini

Luca Iaccarino (Torino, 1972) fa il critico gastronomico per il “Corriere della sera”, è food editor di Edt e ha scritto diversi libri, il primo dei quali è “Dire Fare Mangiare” e l’ultimo è “Il gusto delle piccole cose”.

A causa dell’emergenza sanitaria Covid-19, in questa rassegna autunnale dell’Aperilibro -manifestazione giunta alla sua settima edizione- l’incontro con lo scrittore non sarà preceduto dalla tradizionale cena.

La quota di partecipazione è un euro a persona, con prenotazione obbligatoria chiamando il 392-5938504; i posti sono limitati per consentire il distanziamento interpersonale.