Maestri del Gusto, tanti riconoscimenti a Carmagnola e territorio

284

Per il biennio 2018-2019 premiati il Consorzio del Peperone e cinque artigiani alimentari carmagnolesi. Una dozzina i Maestri del Gusto dei Comuni limitrofi.

 

maestri del gusto 2018 2019Sono 209 i Maestri del Gusto riconosciuti per il biennio 2019-2020: tra questi, sei sono di Carmagnola e una dozzina provengono dai Comuni del territorio circostante.

I Maestri sono veri e propri testimoni del gusto torinese che, con la loro passione per la genuinità, il territorio e la qualità dei prodotti, guidano il consumatore alla scoperta dei sapori e delle specialità di Torino e provincia -spiegano i promotori dell’iniziativa, la Camera di Commercio di Torino e Slow Food Italia– Realizzata ogni due anni, la selezione dei Maestri del Gusto propone infatti i migliori produttori, contadini, commercianti e artigiani del territorio, offrendo ad appassionati e curiosi, spunti per un viaggio attraverso antiche tradizioni e proposte insolite“.

A Carmagnola, nella categoria “aziende agricole”, vi è il Consorzio del Peperone: per il prodotto tipico carmagnolese, un ulteriore attestato di merito, dopo essere stato inserito tra i “Sigilli” Coldiretti.
Sempre per il mondo agricolo, compaiono anche le aziende ChialvaMenta ed EssenzialMenta di Pancalieri, gli Orti di Cascina Rubina di Poirino, Cascina Savoiarda di Pralormo e Cascina Roseleto di Villastellone.

Altri riconoscimenti a Carmagnola sono stati assegnati alla torrefazione Antica Torrefazione del Centro di via Valobra, al formaggiaio Filrouge – Sentieri di Gusto di via Valobra; alla gastronomia “C’era una volta… una ricetta” di via Buriasco e alle pasticcerie Di Claudio, in via Giolitti, e Molineris, in piazza Sant’Agostino.

Premiati anche per l’Agrigelateria San Pè di Poirino, le macellerie Gramaglia di Piobesi Torinese e Crivello di Santena, la panetteria Fabaro di Poirino e l’aceteria Varvello – L’aceto reale di La Loggia. Due, infine, i casari del territorio: la Cascina Bosco d’Orto di Pralormo e Cascina Fontanacervo di Villastellone.

Le storie, i prodotti e gli eventi dei Maestri del Gusto sono tutti raccolti nel sito loro dedicato, con schede di approfondimento per ciascun Maestro, e anche sui social media Facebook e Instagram.