Osasio: grazie al PNRR al via interventi di efficientamento energetico

58

Il Comune di Osasio ha approvato il progetto definitivo-esecutivo per l’efficientamento energetico dell’impianto sportivo e di un alloggio sopra la farmacia: i lavori saranno effettuati grazie ai fondi del PNRR.

osasio campo sportivo locale pnrr efficientamento energetico recovery plan ministero interno stato
Il campo sportivo di Osasio, insieme a un altro locale di proprietà comunale sopra la farmacia del paese, è oggetto di un intervento di efficientamento energetico, grazie ai fondi del PNRR (foto di Francesco Rasero @ Il Carmagnolese)

L’Amministrazione di Osasio ha deciso di effettuare un intervento al campo sportivo e a un locale in centro paese per l’efficientamento energetico dei due edifici.

Dopo l’inizio dei lavori all’edificio che ospita la scuola primaria, anche in questo caso per il miglioramento delle prestazioni energetiche, sono stati individuati questi altri due stabili per la stessa tipologia di lavoro: l’impianto sportivo situato in via Peschiere, all’inizio dell’abitato osasiese, e un locale che si trova al piano superiore dell’edificio che ospita la farmacia.

Osasio, iniziati i lavori di efficientamento energetico alla scuola primaria

La Giunta comunale aveva già approvato il progetto definitivo ed esecutivo per questo intervento, studiato e realizzato dall’architetto Alessandro Scanavino; lo studio prevede una spesa complessiva di circa 52 mila euro.

Il lavoro comprende la sostituzione dei serramenti dell’alloggio collocato sopra la farmacia e del locale del centro sportivo, oltre all’installazione di un impianto fotovoltaico in quest’ultimo sito.

A seguito di questo passaggio era stata indetta la gara d’appalto per individuare la ditta che si sarebbe occupata dei lavori nel concreto. Sarà l’azienda saluzzese Edicom Forgia Snc a seguire l’intervento ai due locali, dopo aver presentato un preventivo di poco minore rispetto alla spesa prevista.

Quattro assunzioni a tempo determinato per il Comune di Carmagnola

La maggior parte della spesa di questo progetto sarà coperta dai fondi statali, ottenuti dall’Amministrazione di Osasio grazie al PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza): il contributo statale corrisponde a circa 50 mila euro, mentre i restanti 2.500 euro arriveranno dalle casse comunali.

L’iter legato all’ottenimento di fondi statali risale al 2020, anno in cui il Ministero dell’Interno aveva emanato un decreto secondo cui i Comuni al di sotto dei cinquemila abitanti per il triennio 2021-2024 avrebbero potuto beneficiare di un finanziamento di 50 mila euro, con l’obiettivo di effettuare interventi per lo sviluppo territoriale sostenibile e l’efficientamento energetico; il Comune di Osasio è riuscito a rientrare in questa casistica in quanto i suoi cittadini sono poco meno di mille.

“Spazi di meraviglia”: tour d’arte barocca a Carignano, Osasio e Virle