“Pedalande” di Beatrice Filippini dà il via all’Aperilibro in Viaggio

253

Giovedì 24 settembre 2020, agli Antichi Bastioni di Carmagnola, parte la stagione autunnale dell’Aperilibro, dedicata al tema del viaggio: ospite la scrittrice e viaggiatrice Beatrice Filippini, con il suo libro “Pedalande”.

Beatrice Filippini autrice di Pedalande
La viaggiatrice e scrittrice Beatrice Filippini sarà a Carmagnola giovedì 24 settembre 2020, alle 21 agli Antichi Bastioni

Il Gruppo di Lettura Carmagnola -dopo il grande successo del festival letterario Letti di Notte 2020– giovedì 24 settembre inaugura la stagione autunnale 2020 dell’Aperilibro, dedicata al tema del viaggio, presentando il libro “Pedalande” della scrittrice e viaggiatrice Beatrice Filippini.

Filippini, classe 1990, ha studiato a Perugia e Milano, per poi trasferirsi a Londra. Qui ha lavorato come infermiera, specializzandosi in area critica. Nel 2017 ha lasciato il posto fisso, per pedalare 11 mesi in Sud America alla ricerca di un senso più profondo dell’esistenza. Attualmente vive e lavora a Zurigo.

“Pedalande” è il racconto di una pedalata in solitaria: 11.500 chilometri, da Santa Marta –uno dei punti più a nord della Colombia– fino al traguardo della strada più australe del mondo: Puerto Williams, in Cile.

Beatrice Filippini autrice di Pedalande
Beatrice Filippini, autrice di Pedalande

È il 2017, Beatrice vive a Londra. Stanca dei ritmi veloci, tra studio e lavoro, decide di rallentare, di prendersi del tempo per riconnettersi con se stessa, con le persone e con la natura -spiegano gli organizzatori- Si licenzia. Parte senza sponsorizzazioni. Senza nessun supporto, alla ricerca del vero sapore della vita. Più che la storia di un viaggio in bici, questa è la storia di un viaggio nelle vite degli altri. Un viaggio interiore. Senza protezioni dalla pioggia, dal vento, dal caldo, dal freddo, dalla paura e dalla felicità. Per imparare a ricevere e, lentamente, a dare. A irradiare tutta l’energia dell’amore in modo autentico e reale, imparando a condividere il cibo, il tempo, una parola e un sorriso. “Pedalande” è un libro illuminante sulle motivazioni che muovono i ciclo-viaggiatori: non solo chilometri e fatica, ma anche consapevolezza, solidarietà e sostegno“.

Per questa rassegna autunnale -che prevede altri due appuntamenti anche a ottobre e novembre- la formula dell’Aperilibro subisce una sostanziale modifica per via dell’emergenza sanitaria in corso.

Rimane il classico nome, che allude al cibo, ma l’incontro con lo scrittore non sarà preceduto da una cena, sino a quando le regole sociali permetteranno nuovamente di poterci sedere tutti insieme intorno allo stesso tavolo“, commenta Maurizio Liberti, ideatore della fortunata formula dell’Aperilibro, che giunge alle sua settima edizione.

L’incontro inizia alle ore 21 ed è richiesta una quota di partecipazione di 1 euro. La prenotazione è obbligatoria, chiamando il 392-5938504 e i posti sono limitati, per consentire il distanziamento sociale.

Letti di Notte a Carmagnola, più forte della pandemia