Piemonte in zona bianca da lunedì 14 giugno: cosa cambia

907

Il Ministero della Salute ha confermato che anche la Regione Piemonte sarà in zona bianca a partire da lunedì 14 giugno 2021. Addio coprifuoco e meno divieti: ecco cosa cambia.

Piemonte in zona bianca
Piemonte in zona bianca da lunedì 14 giugno 2021: addio al coprifuoco notturno e meno limitazioni per attività e incontri extra-familiari. Restano gli obblighi di indossare la mascherina, rispettare il distanziamento e igienizzarsi le mani.

Il Piemonte va ufficialmente in zona bianca a partire da lunedì 14 giugno 2021, grazie alla sempre minor incidenza dei contagi Covid-19 rispetto alla popolazione e, in generale, al miglioramento di tutti i parametri sanitari legati alla crisi sanitaria.

Il passaggio alla fascia di colore più ‘leggera’ -stabilito dal Ministero della Salute e comunicato oggi pomeriggio alla Regione- porta con sè una serie di allentamenti nelle misure anti-contagio, a partire dall’eliminazione del coprifuoco notturno, che era ormai in vigore da circa nove mesi: da lunedì diventa quindi possibile spostarsi liberamente, senza bisogno di autocertificazione, durante tutte le 24 ore della giornata.

Contagi ancora giù: solo 166 positivi al Covid in tutto il Carmagnolese

Nessun vincolo di orario anche per i bar, i ristoranti e le altre attività di ristorazione, dove è possibile consumare cibi e bevande al loro interno (fino a un massimo di sei persone non conviventi per tavolo). Consentite senza restrizioni anche la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio.

Sono consentite le visite a parenti e amici senza limiti di tempo o numero di persone partecipanti. Via libera a fiere, sagre, convegni e congressi; riaprono anche terme, piscine al coperto, parchi tematici, sale gioco, bingo e casinò.

“Vicinanza rispettosa”, quando le parole hanno un peso

Restano comunque in vigore tutte le principali norme di base anti-contagio, a partire dall’uso obbligatorio della mascherina (anche all’aperto), l’obbligo di distanziamento interpersonale e il divieto di assembramento, la necessità di sanificazione e areazione dei luoghi chiusi e l’igienizzazione delle mani.

Per vivere questa libertà e poterne godere appieno abbiamo il dovere di continuare a essere prudenti. Indossiamo la mascherina, evitiamo gli assembramenti e viviamo questo momento con grande senso di responsabilità” è il commento su Facebook del presidente regionale Alberto Cirio all’annuncio del passaggio ufficiale del Piemonte in zona bianca da lunedì.

Visita a Carmagnola del presidente del Piemonte, Alberto Cirio