Piobesi, gli alunni delle medie realizzano un video su Peppino Impastato

218

Gli studenti e gli insegnanti della scuola secondaria di Piobesi Torinese hanno riflettuto sul tema della bellezza ispirandosi alla figura di Peppino Impastato: insieme hanno realizzato un video sulla canzone “I cento passi”.

piobesi torinese murales scuola secondaria pace unione bellezza musica
Una porzione del murales realizzato dagli studenti della scuola secondaria di primo grado di Piobesi Torinese: il filo conduttore dei murales è la pace e il lavoro di gruppo è segno di unione e cooperazione (foto di Laura Cosso @ Il Carmagnolese)

Che cos’è la bellezza? A questa domanda hanno cercato di rispondere gli studenti e gli insegnanti della scuola secondaria di primo grado di Piobesi Torinese, che hanno realizzato un video sulle note della canzone “I cento passi”, del gruppo musicale Modena City Ramblers e legata alla figura di Peppino Impastato.

La kermesse piobesina “Artisticamente” ha permesso agli studenti e agli insegnanti delle scuole medie del paese di presentare al pubblico uno spettacolo incentrato sul tema della bellezza, attraverso diverse forme d’arte, interpretate dai ragazzi delle tre classi grazie al supporto degli insegnanti. Lo spettacolo ha riscosso un notevole successo, evidenziato anche nell’ultimo Consiglio comunale di Piobesi: tutti i consiglieri hanno infatti ringraziato la scuola e in particolare gli insegnanti per il prezioso lavoro svolto con gli studenti.

Uno dei progetti più apprezzati e interessanti preparato per l’occasione è il video della canzone “I cento passi” del gruppo musicale Modena City Ramblers, dedicata alla figura di Peppino Impastato, assassinato dalla mafia il 9 maggio 1978.

Al castello di Piobesi Torinese si terrà la manifestazione “Artisticamente”

Il titolo dello spettacolo era “Difendiamo la bellezza”, frase tratta dal film “Cento passi” di Marco Tullio Giordana: “Abbiamo visto su Youtube il video della canzone ideato dal liceo Maurolico di Messina e dall’insegnante Agnese Carrubba, che aveva promosso questa iniziativa in tempo di Covid -spiega Anna Allara, professoressa di musica alla scuola secondaria di Piobesi- L’abbiamo contattata per avere la partitura della canzone e abbiamo ripreso fedelmente il video creato da lei con i ragazzi del suo istituto“.

A Piobesi tutti gli studenti hanno collaborato per la realizzazione della canzone e della coreografia: “Abbiamo iniziato a pensare a questa iniziativa già l’anno scorso, mentre i lavori concreti sono partiti nel mese di gennaio di quest’anno –racconta Roberto Miccoli, anche lui professore di musica a Piobesi- Abbiamo fatto le prove con singoli gruppi di ragazzi e di insegnanti che poi abbiamo montato in un unico filmato: noi, come anche i nostri alunni, fino all’ultimo non sapevamo quale sarebbe stato il risultato, ma possiamo ritenerci soddisfatti, siamo contenti del prodotto finale e della collaborazione che c’è stata per questo lavoro“.

L’insegnante Miccoli si è anche occupato del montaggio e delle riprese del video, così come era già avvenuto l’anno scorso: infatti, nel 2021 i due professori di musica avevano ideato una sorta di concerto virtuale, un video con i ragazzi della scuola intenti a suonare con il flauto diverse colonne sonore del cinema; infine anche gli insegnanti avevano partecipato, recitando le frasi della canzone “Imagine” di John Lennon, accompagnati dagli studenti delle classi prime che avevano interpretato il testo con il linguaggio dei segni. Lo stesso filmato della canzone “I cento passi” interpretato da studenti e insegnanti sarà poi disponibile sui canali Youtube della scuola.

Piobesi Pro Ucraina: «l’accoglienza diffusa funziona, stiamo cercando nuovi spazi per altre famiglie»

Lo spettacolo preparato dalla scuola media prevedeva anche altre forme artistiche: “I ragazzi hanno eseguito performance di body percussion, hanno letto alcune poesie, hanno realizzato i ‘tableau vivant’, hanno presentato il murales della pace da loro realizzato sulle mura della nostra scuola e hanno anche eseguito danze step e aerobica dedicate all’estate -ha proseguito Allara- Il filo conduttore dello spettacolo era proprio la bellezza, e abbiamo voluto fare riferimento ad una scena del film su Peppino Impastato, che i ragazzi hanno anche interpretato a conclusione del video musicale. L’obiettivo era di sottolineare l’importanza della bellezza, che va difesa e va riconosciuta: per Peppino Impastato la bellezza era la lotta alla mafia, all’omertà, all’ingiustizia; noi l’abbiamo riconosciuta anche nel poter tornare ad essere insieme, dopo la pandemia, e nei nostri ragazzi“.

Il messaggio che emerge è la volontà di una scuola che si muove e che cresce insieme: “Se, come ha detto uno scrittore siciliano, Gesualdo Bufalino, ‘La mafia sarà sconfitta da un esercito di maestre elementari’, noi pensiamo che i nostri studenti abbiano iniziato a percorrere con questo lavoro i loro primi cinque, dieci, cento passi verso il traguardo di un mondo più giusto e più libero“, è la speranza e l’augurio dei docenti della scuola media piobesina.

Piobesi, numerose le proposte per l’estate rivolte a bambini e ragazzi