Poirino: online il bando rivolto alle aziende per il contributo Tari

142

Il Comune di Poirino ha pubblicato il bando per la richiesta del contributo Tari, rivolto alle aziende rimaste chiuse durante il lockdown. Domande entro il 23 ottobre 2020.

Contributo TARI per le aziende di Poirino
Contributo TARI per le aziende di Poirino

Il Comune di Poirino ha comunicato sul proprio sito le modalità con cui le aziende del territorio rimaste chiuse durante il lockdown possono richiedere il contributo TARI (Tassa Rifiuti).

Annalisa Burzio, responsabile della ripartizione contabilità e finanze, ha dichiarato infatti che “il Comune intende sostenere le attività economiche presenti sul territorio e affiancarle nel processo di riapertura a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19”.

Il contributo erogato sarà di un valore complessivo pari a due mensilità della tassa dovuta, calcolata sulla base della bolletta di acconto 2020.

I soggetti che possono beneficiare del contributo sono le attività economiche a scopo di lucro, iscritte regolarmente al Registro delle Imprese in data 1 giugno 2020 e che sono state chiuse per legge durante il lockdown secondo i decreti emanati dal Ministero e/o dalla Regione.

Inoltre, è necessario che siano in regola con il pagamento di tutti i tributi e i canoni locali fino al 31 dicembre 2019 e che presentino l’apposito modulo di richiesta contributo, scaricabile dal sito, tramite email (tributi@pec.comune.poirino.to.it) o presso l’Ufficio Tributi comunale (prenotazione obbligatoria) entro venerdì 23 ottobre.

Lockdown, contributo Tari alle aziende di Carmagnola: ecco come fare

Tra i soggetti interessati dal contributo TARI alle aziende di Poirino, vengono menzionati in particolare gli esercizi che rientrano nel settore dei servizi alla persona (barbieri, parrucchieri, istituti di bellezza, attività di tatuaggio) e nell’ambito della somministrazione di alimenti e bevande e, più in generale, le attività artigianali nel settore alimentare (ristoranti, pub, pizzerie, bar, gelaterie). Si aggiungono inoltre palestre, discoteche, agenzie di viaggio, hotel, studi professionali e altri. L’elenco delle imprese non incluse è consultabile nell’apposita sezione del bando pubblicato sul sito del Comune di Poirino.

Questo contributo è cumulabile con altre misure contributive e agevolazioni a livello regionale e nazionale previste per far fronte alla crisi economica-finanziaria causata dal Covid-19.

Alle attività con più di un punto vendita verrà assegnato un contributo relativo a un solo centro. Il contributo sarà erogato tramite la compensazione dell’importo ancora dovuto a titolo di acconto TARI 2020 o attraverso la compensazione di fatture successive.

Ogni richiesta verrà opportunamente esaminata e potrà essere richiesto l’invio di documentazione ulteriore per il completamento della domanda.
Per maggiori informazioni, è possibile contattare l’Ufficio Tributi del Comune di Poirino al numero 011-9450114 o tramite email all’indirizzo tributi@comune.poirino.to.it.