Primo consiglio comunale del 2021 per Virle Piemonte

595

Primo consiglio comunale del 2021 a Virle: presentata la convenzione tra Comune e Consorzio irriguo per la valorizzazione e conservazione dei canali del territorio.

Virle consiglio comunale
Si è tenuto il primo consiglio comunale del 2021 di Virle Piemonte (foto Enrico Cairoli – Comune di Virle Piemonte)

Lo scorso 10 febbraio 2021 si è tenuta a Virle Piemonte la prima seduta del Consiglio comunale dell’anno 2021, presieduta dal sindaco Mattia Robasto.

L’assemblea si è aperta con la definizione dell’ammontare del gettone di presenza per i consiglieri. Il Primo Cittadino è poi passato ad illustrare le scadenze per il versamento della Tari: sono previste quattro rate, per favorire le famiglie e le aziende che si trovano in difficoltà economiche a causa della pandemia. Le scadenze sono il 30 giugno, il 15 settembre, il 21 ottobre e il 30 aprile 2022. Ancora riguardo a questa tassa, il Consiglio comunale ha approvato che la società Pegaso03, a cui il Consorzio Covar14 partecipa direttamente, possa occuparsi della sua riscossione coattiva.

Nuova gestione del servizio di igiene urbana nei Comuni del Covar 14

Un altro punto all’ordine del giorno faceva riferimento ad una variazione nel bilancio e nel Documento Unico di Programmazione: si è discusso l’appalto della refezione scolastica e si è registrata anche l’entrata di un contributo della Regione a favore dello smart working.

Successivamente il Consiglio comunale di Virle ha approvato lo scioglimento anticipato della convenzione per la segreteria comunale, dando inizio a una nuova per accogliere anche il Comune di Asigliano Vercellese, paese già seguito dal segretario comunale Catti, che continuerà ad occuparsene insieme a Virle, Piobesi e Candiolo.

Virle Piemonte: si procede con la variante al piano regolatore

Infine il sindaco Mattia Robasto ha presentato all’Assise civica la bozza della convenzione tra il Comune e il Consorzio irriguo locale, grazie al quale sarà possibile regolare i rapporti in maniera duratura tra le due parti.

Di questa convenzione si parla da più di trent’anni e finalmente ora discipliniamo le relazioni tra Comune e Consorzio irriguo per investire e per migliorare tutte le infrastrutture idriche presenti sul territorio, in un’ottica di valorizzazione e conservazione dei canali, e quindi della risorsa idrica in generale -spiega il primo cittadino- Si tratta di una convenzione che soddisfa l’Amministrazione e a cui si è potuti giungere grazie alla preziosa collaborazione con il Consorzio irriguo: già quest’anno ci permetterà di investire del denaro per recuperare un manufatto di origine medievale che serviva a gestire l’andamento delle acque sul territorio comunale, grazie anche a un contributo regionale“.

Virle, uno scatto per ringraziare chi si impegna per l’ambiente