Racconigi celebra il 25 aprile ai tempi del Covid-19

880

Una conferenza online e la deposizione delle corone d’alloro da parte del sindaco presso i monumenti ai caduti: ecco come Racconigi celebra il 25 aprile in tempi di Covid-19.

25 aprile racconigi covid
L’emergenza sanitaria Covid-19 ha stravolto i piani dell’Amministrazione di Racconigi e dell’ANPI per le celebrazioni del 25 aprile 2020

Cade quest’anno il 75esimo anniversario della Liberazione e, per celebrarlo a Racconigi, l’Amministrazione Oderda aveva predisposto un fitto calendario di iniziative, in collaborazione con la sezione locale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI).

Purtroppo, a causa dell’emergenza Covid–19, non potremo dare corso alle iniziative pensate né svolgere la tradizionale manifestazione con la celebrazione della messa, la fiaccolata e gli interventi ufficiali in piazzacommenta il sindacoTuttavia non vogliamo far passare sotto silenzio una data così importante per la nostra Nazione“.

Pertanto il Comune ha organizzato una video-conferenza con il maestro Pierfranco Occelli, presidente dell’ANPI, e il musicista racconigese Michelangelo Banchio: potrà essere seguita, da venerdì 24 aprile, sulla pagina Facebook “Città di Racconigi” e sul sito istituzionale del Comune.

Il sindaco Oderda, inoltre, nella mattinata di sabato 25 aprile, attenendosi strettamente alle disposizioni in vigore che escludono qualsiasi forma di assembramento della popolazione, provvederà alla deposizione delle corone d’alloro presso la lapide dei caduti partigiani racconigesi posta sotto i portici del municipio e al monumento di piazza Carlo Alberto.”La Città di Racconigi non rinuncia a celebrare l’anniversario della Liberazione -conclude Oderda- La lontananza avvicina i nostri cuori“.