Una serata per dire “no” alle strisce blu a Racconigi

44

Appuntamento venerdì 22 in Santa Croce. Organizzano Pd, Racconigi Città Viva e Tosello Sindaco, ribadendo la contrarietà già espressa in Consiglio comunale. Sono circa 300 i parcheggi a pagamento previsti dall’Amministrazione.

strisce blu parcheggio parcheggi a pagamento posteggi racconigi

L’ipotesi di introdurre i parcheggi a pagamento in centro fa discutere Racconigi.

Dopo il via libera del Consiglio comunale di alcuni mesi fa (con i soli voti della Maggioranza), oggi le forze di opposizione tornano sul tema, organizzando un incontro pubblico per ribadire la propria contrarietà alla cosiddetta “tassa blu”.

Venerdì 22 febbraio, alle ore 21 nella chiesa di Santa Croce, è infatti in programma la serata “No ai parcheggi a pagamento”, promossa dal Circolo del Partito Democratico, dalla lista civica Racconigi Città Viva e dalla lista civica Tosello Sindaco.
Il tutto sarà accompagnato dall’hashtag #latassablu.

Per l’Opposizione i parcheggi a pagamento a Racconigi “andranno a gravare sulle tasche dei cittadini e penalizzeranno le attività del centro storico”.
Anche i commercianti, nei mesi scorsi, avevano protestato contro il progetto.

Il piano approvato dall’Amministrazione prevede l’introduzione di circa 300 stalli con strisce blu, al costo di 70 centesimi all’ora (con riduzioni per le soste brevi).
A essere interessata dalla “rivoluzione” dei parcheggi a pagamento sarebbe soprattuto l’area centrale del centro storico, oltre a via Regina Margherita in Borgo Macra.

Strisce blu previste quindi in corso Principe di Piemonte, davanti al castello, in via e piazza Roma, via San Giovanni, via Tempia, via Garibaldi, piazza Burzio, via Angelo Spada, via santa Chiara, via Levis e in piazza del Gesù, santa Maria, Gallo e Muzzone.