Racconigi: rientrano a scuola (con restrizioni) i bambini della materna

381

Riaprono oggi entrambi i plessi di scuola materna statale di Racconigi, con bambini e docenti posti in stato di isolamento fiduciario attivo.

scuola materna racconigi covid riapertura
Rientro a scuola con la formula dell’isolamento fiduciario attivo per i bambini e docenti delle classi della scuola materna di Racconigi interessante da casi di Covid-19 [immagine di repertorio]
Da oggi, lunedì 12 ottobre 2020, sono regolarmente riaperte entrambi i plessi di scuola materna statali a Racconigi -sia la “Salvo D’Acquisto” che la “IV Novembre”- e saranno attivi tutti i servizi: scuolabus, pre-scuola, mensa.

Il Servizio di Igiene e Sanità pubblica della Asl CN1 ha infatti comunicato all’Istituto comprensivo “Muzzone” di Racconigi che tutti i bambini e i docenti della scuola materna sottoposti a tampone nei giorni di lunedì 5 e martedì 6 ottobre, in assenza di sintomatologia e visto l’esito negativo, possono riprendere l’attività scolastica tramite un provvedimento di isolamento fiduciario attivo.

I bambini e il personale scolastico che hanno effettuato il tampone nei giorni di venerdì 9 ottobre e sabato 10 ottobre sono invece sottoposti precauzionalmente a uno screening: “pertanto, non si assenteranno dalla frequenza scolastica e non saranno sottoposti ad isolamento fiduciario attivo, a meno di nuove comunicazioni da parte dell’Asl CN1“.

Dalla ripresa della frequenza scolastica restano esclusi solo i bambini e i docenti risultati positivi al Covid e tutti coloro che non si sono presentati a effettuare il tampone“, sottolinea il dirigente scolastico, Giannino Marzola.

Covid, altri positivi alla scuola materna di Racconigi: chiuse alcune classi

Per i bambini che riprendono la frequenza sottoposti ad isolamento fiduciario attivo, si applicano misure restrittive, valide al di fuori del contesto scolastico:

  • mantenimento dello stato di isolamento per 14 giorni dall’ultima esposizione;
  • divieto di incontri sociali;
  • divieto di spostamenti e viaggi (sono consentiti gli spostamenti necessari per lo svolgimento delle attività scolastiche/lavorative, rispettando le misure di distanziamento fisico e indossando la mascherina ed evitando l’utilizzo di mezzi pubblici);
  • obbligo di rimanere reperibile per le attività di sorveglianza.

In caso di comparsa di sintomi a domicilio, la persona in sorveglianza deve avvertire immediatamente il medico o il pediatra, indossare la mascherina chirurgica e porre attenzione ai rapporti con gli altri conviventi e rimanere nella propria stanza con la porta chiusa, garantendo un’adeguata ventilazione naturale.

In caso di comparsa di sintomi durante l’attività scolastica, occorre invece invitare i docenti e gli operatori scolastici ad allontanarsi dalla struttura, rientrare al proprio domicilio e contattare il proprio medico, dopo aver isolato l’alunno nella stanza predisposta e avvisato i genitori.

Il periodo di isolamento fiduciario attivo si ritiene concluso per tutti alla fine dei 14 giorni, in assenza di sintomatologia: sarà previsto un secondo tampone intorno al 12° giorno del periodo di isolamento (intorno al 13-14 ottobre, in base anche alle esigenze del laboratorio che processerà i tamponi).

Coronavirus e stress: i consigli dell’OMS per adulti e bambini

Il Servizio di Igiene e Sanità pubblica della Asl CN1 rimane a disposizione per eventuali chiarimenti, contattando i seguenti numeri della segreteria Covid: 346-8414674 o 339-3028910 o via email a sisp@aslcn1.it.