Regione Piemonte, finanziati i Cantieri di Lavoro 2023

135

La Regione Piemonte finanzia con 3 milioni di euro i cantieri di lavoro per il 2023. Potranno parteciparvi le persone disoccupate di età uguale o superiore a 45 anni.

cantieri lavoro 2023 piemonte
3 milioni di euro saranno impiegati dalla Regione Piemonte per i Cantieri di Lavoro 2023 [immagine di repertorio]
La Regione Piemonte rifinanzia con 3 milioni di euro i cantieri di lavoro per disoccupati relativi al 2023. Da settembre i Comuni potranno così presentare nuovi progetti riguardanti opere e servizi di pubblica utilità, come rimboschimento, piccola manutenzione del patrimonio e del verde pubblico, interventi nel campo dell’ambiente, dei beni culturali, del turismo o di altri servizi pubblici, affiancamento degli operai comunali nella pulizia di parchi gioco per bambini e in altre attività di ordinaria manutenzione dei beni pubblici.

L’avviso sarà disponibile a breve sul sito della Regione e si stanno calendarizzando degli incontri informativi online con le amministrazioni per illustrare la misura e tutti gli aspetti tecnici per parteciparvi.

Cantieri di Lavoro 2022, approvati 35 progetti in Piemonte

Dopo l’approvazione dei progetti, i Comuni promotori dei cantieri apriranno a loro volta bandi per il reclutamento del personale. Potranno candidarsi persone di età uguale o superiore a 45 anni, persone segnalate dai Servizi sociali o sottoposte a misure di restrizione della libertà personale. Altri requisiti possono essere introdotti dai Comuni. Variano da 40 a 260 le giornate di lavoro complessive previste.

Lo scorso anno sono state coinvolte oltre 400 persone tra disoccupati, persone vulnerabili o in situazioni di disagio, che hanno così potuto usufruire di un’opportunità occupazionale e di crescita delle proprie competenze.

“Un provvedimento che va nella direzione opposta all’assistenzialismo del reddito di cittadinanza -osserva l’assessore al Lavoro Elena Chiorino in quanto finalizzato ad un’occupazione che possa garantire la dignità del lavoro e un supporto ai sindaci che, con importanti sforzi di bilancio soprattutto nelle realtà più piccole, garantiscono comunque una manutenzione puntuale del proprio territorio”.

Carmagnola: cantiere di lavoro “Estate in città” per quattro disoccupati