Ztl a Carmagnola, Frappampina attacca: “troppe multe, sistema da rivedere”

265

Il consigliere Roberto Frappampina (Il futuro di Carmagnola) attacca la gestione della Ztl con le telecamere nel centro storico: “vengono fatte troppe multe, il sindaco deve rivedere l’assetto dei varchi elettronici”.

multe ztl carmagnola
Le tante multe fatte dai nuovi “occhi elettronici” della ZTL nel centro storico di Carmagnola hanno scatenato la reazione del consigliere Roberto Frappampina

Rispetto alla Zona a traffico limitato, con la relativa installazione delle telecamere, riteniamo che sia stato sbagliato non aver prima consultato i cittadini, che ora sono molto preoccupati per il sistema sanzionatorio che viene adottato“: così Roberto Frappampina e il gruppo centrista di opposizione “Il futuro di Carmagnola” va all’attacco della ZTL, da un paio di mesi controllata dagli ‘occhi elettronici’ comunali, e delle relative multe emesse nelle ultime settimane.

La multa dovrebbe essere considerata come un deterrente nel momento in cui una persona, che sia stata ben avvisata e informata dal segnale di divieto, decida comunque di commettere l’infrazione“, prosegue Frappampina, che ha deciso di scrivere al sindaco Ivana Gaveglio.

Per il consigliere, però, la segnaletica verticale installata, che dovrebbe fungere da avviso, è mal posizionataal punto da essere quasi invisibile all’occhio dell’automobilista perdendo così la sua essenziale funzione“.

ZTL a Carmagnola, nuovi orari e regole per il centro storico

La nostra ricetta è diversa: analogamente a quanto già detto per l’autovelox di Salsasio, anche in questo caso occorre maggiore segnaletica, che porta più sicurezza e pochissime multe. Bisogna prevenire anziché sanzionare“, sottolinea il consigliere comunale ex candidato sindaco.

“Il futuro di Carmagnola” fa anche notare le difficoltà create dal varco ZTL presente all’angolo destro di piazza antichi Bastioni con via Cavalli. “Quel segnale è posizionato in modo tale da non essere visto da chi, su via Rossini, prosegue per piazza Antichi Bastioni, sulla destra. Anche in questo caso è opportuno quanto meno aumentare le segnalazioni per chi proviene da strade laterali rispetto a quelle ove sono apposti i varchi della Zona a traffico limitato“.

La richiesta al sindaco Gaveglio è quindi di applicare “una revisione dell’assetto dei varchi elettronici, per evitare sia un esborso economico per i cittadini inconsapevoli e sia gli eventuali ricorsi al Giudice di Pace, che gravano sull’attività degli uffici generando procedimenti a catena e accumulando negli anni somme inesigibili oltre ai costi e al rischio di condanne in danno per il Comune stesso“.

Ztl nel centro storico di Carmagnola, le proposte del Comitato