A Racconigi si inaugura il cippo in memoria del Milite Ignoto

185

Oggi, sabato 5 novembre, si inaugura a Racconigi il cippo onorario alla memoria del Milite Ignoto, progettato dagli studenti delle superiori.

Racconigi cippo milite ignoto
Il Comune di Racconigi lo scorso anno aveva riconosciuto la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto

Oggi, sabato 5 novembre, in occasione delle celebrazioni per la “Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate“, a Racconigi verrà inaugurato il cippo onorario alla memoria del Milite Ignoto, al quale il Comune ha anche riconosciuto la cittadinanza onoraria il 7 novembre scorso, nel centenario della sua tumulazione.

Il cippo è stato realizzato dagli studenti vincitori del concorso promosso dall’Amministrazione comunale negli scorsi mesi, che aveva l’obiettivo di mettere alla prova le capacità di progettazione dei ragazzi e, allo stesso tempo, consolidare la loro memoria storica.

Il monumento è formato da quattro elementi a forma di parallelepipedo realizzati in materiali diversi, due in pietra grigia di Luserna e due in marmo di Carrara, per simboleggiare la diversa provenienza dei soldati caduti nel corso della Prima Guerra Mondiale. Nello spazio che separa i vari elementi verrà posizionato un faretto a Led, in modo che il ricordo di questi eroi non cada mai nell’oscurità.

Racconigi celebra la “Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate”

Con questo nuovo monumento andiamo ad omaggiare il Milite Ignoto, un simbolo di unione e di fratellanza della nostra nazione, un ragazzo senza nome che rappresenta tutti i caduti e i dispersi di tutte le guerre –commenta il sindaco di Racconigi Valerio Oderda É importante, in questo momento più che mai, mantenere vivo il ricordo di tutti quei giovani eroi che hanno sacrificato la propria vita per la patria e perché noi potessimo godere di tutti quei diritti che a volte oggi diamo per scontati”.

Dopo l’inaugurazione del cippo è prevista l’orazione ufficiale tenuta da Sua Eccellenza il Prefetto di Cuneo, la dottoressa Fabrizia Triolo. A tutti i ragazzi che si sono impegnati nel concorso verrà dato dal Comune di Racconigi un piccolo riconoscimento.

Costruzioni Ambiente e Territorio all’Arimondi Eula di Racconigi