La carmagnolese Sabrina Quaranta vince la sezione Giovani del premio “Neri Pozza”

515

La carmagnolese Sabrina Quaranta si è aggiudicata la sezione Giovani del Premio nazionale di Letteratura Neri Pozza con l’opera “Liberaci dal male”, che diventerà un libro.

Sabrina quaranta neri pozza
Sabrina Quaranta alla premiazione del Premio nazionale di Letteratura “Neri Pozza”

La carmagnolese Sabrina Quaranta si è aggiudicata il premio della sezione Giovani indetta all’interno del Premio nazionale di Letteratura “Neri Pozza”, rivolto a scrittori e scrittrici Under 35 e organizzato in collaborazione con il Circolo dei Lettori di Milano, diretto da Laura Lepri.

Quaranta ha partecipato al prestigioso contest letterario con l’opera “Liberaci dal male”, un romanzo che affronta, tra le altre cose, le difficoltà dei ragazzi di crescere, in un mondo pervaso da omertà, silenzio e bugie. Il libro sarà pubblicato da Neri Pozza Editore.

Il riconoscimento -consegnato sul palco del Teatro Nuovo di Verona- le è stato assegnato dal Comitato di Lettura del Premio, composto dalla scrittrice Francesca Diotallevi, dall’editor e giornalista Laura Lepri, dalle scrittrici Wanda Marasco e Sandra Petrignani, dal libraio Pietro Linzalone, dal direttore editoriale ad interim di Neri Pozza Sabine Schultz, dallo scrittore Andrea Tarabbia e dall’agente letterario Marco Vigevani.

Racconigi: straordinaria affluenza alla prima edizione di “Libri a Castello”

La scrittrice carmagnolese è allieva della Scuola Holden di Torino e ha già visto diversi suoi racconti pubblicati su varie riviste letterarie; è attualmente anche capogruppo del Partito Democratico in Consiglio comunale.

«In questi giorni ho chiacchierato con scrittori, scrittrici e professionistə del mondo editoriale; ho conosciuto persone che condividono la mia stessa passione per la scrittura e le storie; sono salita su un palco importante per parlare del mio romanzo; mi sono sentita dire, e ci ho creduto, che questo è solo l’inizio -commenta l’autrice- Ringrazio Neri Pozza e Il Circolo dei Lettori di Milano per la professionalità, il supporto e la cura; la Giuria per il tempo dedicato; gli scrittori Francesco Pala, Silva Ganzitti Savonitto, Serena Lavezzi e Giulia Bartolini per le domande e le risposte “frivole”, i consigli, le confidenze e l’empatia vera e onesta. Grazie a chi ci ha creduto da sempre, anche quando ero io la prima a non farlo. Questa è la vita che sognavo da bambina».

Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza, i vincitori dell’edizione 2023