Fiera del Peperone 2019, svelati ospiti e programma

1396

Dal 30 agosto all’8 settembre 2019 a Carmagnola tanti appuntamenti all’insegna del gusto, dello spettacolo e non solo, con l’edizione numero 70 della Fiera del Peperone.

 

Fiera del Peperone 2019 Carmagnola presentazione
La presentazione della Fiera del Peperone 2019 a Carmagnola

E’ stata presentata ufficialmente la Fiera nazionale del Peperone di Carmagnola 2019, la più grande manifestazione fieristica italiana dedicata a un prodotto agricolo, che dal 30 agosto all’8 settembre proporrà dieci giorni di eventi gastronomici, culturali ed artistici per tutti i sensi e per tutte le età.

Quest’anno, la kermesse arriva al prestigioso traguardo dei 70 anni e presenta un programma ricco e variegato.
I visitatori troveranno infatti degustazioni, workshop, show cooking, percorsi didattici e sensoriali, cene a tema, street food, concerti e spettacoli di vario genere, cabaret, talk show, convegni, iniziative solidali, area bimbi, una grande rassegna commerciale e molti altri appuntamenti.

I numeri danno un’idea dell’importanza della kermesse: un’area espositiva di 14.000 metri quadri, con otto piazze dedicate (di cui sei enogastronomiche) e più di 200 espositori, oltre a una grande mostra che ripercorre la storia della Fiera e l’Accademia San Filippo, con tantissime proposte tra gusto, cultura e attualità.

Come sempre ci saranno tanti eventi e spettacoli gratuiti. Dopo la speciale serata inaugurale, in cui il conduttore radiofonico e televisivo Tinto intervisterà Arturo Brachetti, sono in programma numerosi spettacoli di teatro e cabaret, concerti e esibizioni musicali di vario genere, un grande evento dedicato al tango, la finale di un talent show, oltre a cene e degustazioni a tema, iniziative solidali, un’area bimbi con attività e spettacoli, mostre, convegni e la grande rassegna commerciale. Torna anche la chiusura con “il botto”, grazie allo spettacolo di fuochi artificiali in programma la domenica conclusiva.

I protagonisti principali saranno il peperone, il gusto e la cucina. Sono infatti previste sei grandi aree eno-gastronomiche, con prodotti di alta qualità e 2.500 posti a sedere, tra le quali la storica Piazza dei Sapori, (ovvero piazza Mazzini trasformata in un grande ristorante open air, ideata da Renato Dominici).

L’Accademia San Filippo, area multifunzionale ubicata nell’omonima storica chiesa, sarà il cuore della cultura e dell’esperienza gastronomica della Fiera. Accoglierà degustazioni guidate, approfondimenti sul mondo del cibo, show cooking, laboratori e incontri di cultura e attualità, tra i quali le “confessioni laiche” in cui il giornalista Paolo Massobrio intervisterà politici e vip. L’Accademia proporrà anche incontri in collaborazione con il Banco Alimentare del Piemonte sulla lotta allo spreco alimentare e appuntamenti quotidiani con i Maestri del Gusto, accompagnati da degustazioni. Sempre in San Filippo ci sarà anche una doppia mostra sensoriale dedicata al Peperone.

Tra le novità dell’anno, il “Villaggio del Peperone”, iniziativa dedicata all’agricoltura del territorio e ideata dalla giornalista Renata Cantamessa, volto del programma “Parola di Pollice Verde” di Rete4, con il coinvolgimento di molte realtà del settore.

Il Peperone di Carmagnola si potrà acquistare e gustare nelle sue quattro note tipologie morfologiche riconosciute dal consorzio dei produttori -il quadrato, il corno di bue, il trottola e il tomaticot- mentre Carmagnola verrà fatta scoprire ai visitatori attraverso molti eventi, mostre e allestimenti che puntano a farne conoscere e valorizzare il grande patrimonio architettonico e culturale.

Tanti anche gli appuntamenti sul lato musicale, a partire da “Il gusto della musica”, esperienza multisensoriale di musica, elettronica e mapping 3D proposta dal progetto Multimedia Universal Orchestra dell’Associazione Tirovi Umoto Research coinvolgendo numerosi giovani musicisti italiani e stranieri.

Dallo scorso anno si affianca alla Fiera il Foro Festival, manifestazione che propone concerti di rilevo in una grande arena allestita per accogliere più di 5.000 spettatori all’interno del Foro Boario di piazza Italia. Sabato 31 agosto ci saranno i Pinguini Tattici Nucleari e domenica 1° settembre gli Eiffel 65 e Marvin&Prezioso. I concerti inizieranno alle 21:30, biglietti rispettivamente a 20 e 10 euro, acquistabili su Ticketone.

Oltre ai concerti de Il Foro Festival, unici eventi a pagamento, come sempre sono molto ricche le proposte di eventi gratuiti, in programma ogni sera in diverse zone della città.
Confermate anche la tradizionale Festa di Re Peperone e della Bela Povronera, la prima domenica di Fiera, e l’area cabaret in piazza Raineri, in collaborazione con lo storico locale torinese Cab41 e Trs Radio, oltre all’area per bambini nei giardini Unità d’Italia, le cene e le degustazioni a tema nel Salone Antichi Bastioni e gli appuntamenti legati alla solidarietà, tra cui il “Pane della Fiera”.

Di alto livello anche il livello degli ospiti, tra cui Arturo Brachetti, Tinto, Oscar Farinetti e il neo-presidente regionale Alberto Cirio.

Questa sarà inoltre la prima edizione anti-spreco alimentare, grazie alla collaborazione con l’azienda Cuki che fornirà migliaia di Cuki Save Bag, la “doggy bag” nata in collaborazione con il Banco Alimentare del Piemonte.

 

Tutti i dettagli e l’anteprima del programma su “Il Carmagnolese” in edizione mensile cartacea, in distribuzione in questi giorni e consultabile online qui.