Venerdì sciopero nazionale del Servizio Sanitario Nazionale

159

Per 24 ore incrociano le braccia gli aderenti alle associazioni sindacali dei lavoratori del Servizio Sanitario Nazionale. Causa sciopero, pertanto, l’Asl TO5 non garantisce, in giornata, le prestazioni non urgenti.

Ospedale San Lorenzo ASL TO5 scioperoVenerdì 9 novembre è stato proclamato lo sciopero nazionale di 24 ore della Sanità.
Si rende noto, pertanto, che in tale giornata potrebbero non essere garantite, presso l’asp TO5, le prestazioni che non rivestono carattere di urgenza“, sottolineano dall’Azienda Sanitaria Locale in un comunicato ufficiale.
Tale indicazione riguarda pertanto anche l’ospedale San Lorenzo di Carmagnola, oltre alle strutture dell’Asl in città, a Chieri e Moncalieri.

Lo sciopero di venerdì riguarda il personale della dirigenza medica, veterinaria, sanitaria, professionale, tecnica ed amministrativa del Servizio Sanitario Nazionale, degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS), degli Istituti zooprofilattici sperimentali (IZS), delle Agenzie regionali per la protezione ambientale (ARPA) e delle Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale, compresi quelli delle strutture anche di carattere privato e/o religioso che intrattengono un rapporto di convenzione e/o accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale.

Incroceranno le braccia gli aderenti alle Associazioni sindacali ANAAO AssoMed,  CIMO, FP CGIL Medici e Dirigenti SSN, FVM Federazione Veterinari e Medici, FASSID (AIPAC-AUPI-SIMET-SINAFO-SNR), CISL MEDICI, FESMED, ANPO-ASCOTI-FIALS Medici, Coordinamento nazionale delle aree contrattuali medica veterinaria sanitaria UIL FPL.