Un sonetto in dono ai benefattori della chiesa della Misericordia

122

Il documento, un sonetto realizzato secondo le antiche tradizioni, come modo per ringraziare chi contribuirà alle spese per i lavori di restauro della facciata.

sonetto misericordiaLa Confraternita della Misericordia, che gestisce la chiesa di San Giovanni Decollato in piazza Garavella, annuncia che in occasione del Settembre Carmagnolese sarà realizzato un sonetto, per essere donato ai benefattori che contribuiranno ai lavori di restauro avviati in agosto.

«Si tratta di una tradizione ancora viva, oggi, in altri luoghi del Piemonte, e che risulta documentata negli annali della Confraternita -spiegano i promotori- Ad esempio, nel libro dei conti, vi sono evidenze di stampa di un sonetto da devolvere ai benefattori in data 31 agosto 1830».
All’epoca non c’era certo la Sagra del Peperone, ma la coincidenza di date è incredibile.
«Per l’occasione abbiamo rifatto una composizione, ispirandoci a due vecchi sonetti recuperati negli archivi, uno del Settecento e uno datato 1810. Abbiamo mantenuto invariate le diciture e lo stile, aggiornando tutto il resto al 2018».

Lo stampato verrà donato a chi contribuirà economicamente ai lavori di restauro, che riguardano l’intera facciata della chiesa, comprese le cornici decorative. L’intervento, autorizzato dalla Soprintendenza, dovrebbe concludersi entro l’autunno.

«Per questo restauro vogliamo ringraziare i tanti professionisti, di Carmagnola e dintorni, che stanno lavorando alla chiesa. -concludono dalla Misericordia- Avremmo voluto proporre anche altri antichi metodi della tradizione confraternitale per raccogliere fondi, ma per ragioni tecnico-burocratiche non è stato possibile».