Il teatro va in carcere grazie a Voci Erranti

209

Nuovo appuntamento con il teatro nel carcere di Saluzzo, dal 26 al 29 settembre, per lo spettacolo “Scusate l’attesa”, a cura della Compagnia racconigese Voci Erranti.

scusate l'attesa teatro in carcere voci erranti

Appuntamento a Saluzzo dal 26 al 29 settembre 2019, dalle ore 15 alle 17, con lo spettacolo “Scusate l’attesa”, messo in scena dalla Compagnia teatrale racconigese Voci Erranti con un gruppo di venti detenuti del carcere di Saluzzo, partecipanti al Laboratorio di Teatro tenuto da Grazia Isoardi e Marco Mucaria.

Lo spettacolo è una riflessione sul tempo, un tempo che fuori passa troppo veloce e dentro è congelato, eternospiegano gli ideatori dello spettacoloLa vera condanna del recluso è questa sospensione temporale, un’attesa vuota come in una sala d’aspetto di una stazione senza luogo e senza tempo dove nessun treno passerà“.

La realtà del Teatro in Carcere della Compagnia racconigese è riconosciuta, a livello nazionale, come una delle più interessanti e innovative, unica nella possibilità di replicare gli spettacoli sia in teatri esterni che per gli studenti nell’ambito del progetto “Educare alla Legalità”.
Premiata a Roma, nel dicembre 2018, dall’Associazione Nazionale Critici Teatrali è sempre presente in contesti di festival e convegni come testimone di una buona pratica artistica in campo sociale.

Questi risultati sono il frutto di un lavoro serio e rigoroso costruito negli anni con tutto il personale coinvolto, dal Magistrato di sorveglianza del Tribunale di Cuneo, al Direttore, agli Educatori e tutto il personale di Polizia Penitenziaria -proseguono da Voci Erranti- E’ questa un’esperienza particolare perché assistere ad uno spettacolo in carcere è, sicuramente, un incontro con l’arte ma non può essere disgiunto dal coinvolgimento emotivo dell’entrare in una casa di reclusione. E’ un incontro con quella umanità a cui, solitamente, non pensiamo o che, solitamente, immaginiamo in termini cinematografici“.

Le prenotazioni per “Scusate l’attesa” sono possibili fino a sabato 14 settembre scrivendo a info@vocierranti.org o telefonando ai numeri 380-1758323 o 340-3732192.