Riconoscimenti internazionali per la Teres Aoutes String Band

230

Il gruppo, fondato dal carmagnolese Mario Poletti, ha ricevuto ottime recensioni per il suo cd “Lo rock’n roll de la mountagna”.
Anche il dj Mike Harding ha proposto un brano della Teres Aoutes String Band sulla tv inglese.

Teres Aoutes String Band

Inizio d’anno ricco di soddisfazioni per il gruppo Teres Aoutes String Band, fondato dal musicista carmagnolese Mario Poletti (già noto come componente della band occitana dei Lou Dalfin).

Il loro cd “Lo Rock’n Roll de la Mountagna”, pubblicato dalla Teres Aoutes String Band all’inizio dello scorso anno, è stato inserito nella lista dei 15 album migliori del 2018 dalla rivista specializzata “Blow Up”.

Il lavoro, inoltre, è stato recensito entusiasticamente nel numero invernale della rivista inglese “fRoots”, riferimento mondiale per la folk e world music.

La pubblicazione, infine, ha suscitato l’interesse del dj Mike Harding, che ha inserito un brano del cd nella playlist del suo programma, trasmesso in tutti i paesi anglofoni, “The Mike Harding Folk Show”.

La Teres Aoutes String Band ha preso forma su iniziativa del mandolinista dei Lou Dalfin Mario Poletti, e di Fabrizio Carletto, da parecchi anni bassista di Massimo Priviero. L’ensemble è completato da Diana Imbrea (violino) e Oreste Garello (chitarra, banjo, voce).
Il gruppo ha l’obiettivo di proporre i canti e le danze della tradizione musicale delle Alpi Occidentali, mettendo in particolare risalto gli strumenti a corde.

“Lo Rock’n Roll de la Mountagna”, il loro cd di esordio, contiene dodici brani di estrazione folk, cinque dei quali inediti e firmati (o dal solo Poletti, o in coppia con Carletto) e sette tradizionali, riletti secondo la personale interpretazione della band.
Ascoltare Lo Rock’n Roll De La Mountagna è come percorrere un’ipotetica Alta Via musicale, sui sentieri delle nostre Alpi Occidentali, riuscendone a captare atmosfere e sapori“, ha scritto di loro la rivista musicale Il Popolo del Blues online.