Un incontro a Poirino per riflettere sul rapporto tra terra e acqua

485

Il 26 giugno a Poirino, nel giardino comunale, si terrà l’evento “Tra terra e acqua”, per ripensare il mondo, a partire dal mare.

tra terra e acqua
L’incontro avrà luogo nel giardino del palazzo comunale di Poirino

Sabato 26 giugno 2021, alle ore 18, si terrà, nel giardino del municipio di Poirino, un incontro dal titolo “Tra terra e acqua“.
L’appuntamento -a ingresso gratuito– è organizzato nell’ambito del festival estivo Borgate dal vivo, in collaborazione con la Scuola Holden.

“In apparenza del tutto naturale, il pensiero legato alla terraferma è un costrutto culturale che oggi più che mai mostra tutti i suoi limiti -spiegano gli organizzatori- Il pensiero terrestre è un pensiero che traccia frontiere invalicabili, pensa per identità stabili, e per questo non è in grado di misurarsi con la complessità dei cambiamenti in atto: veloci, fluidi, imprevedibili”. 

“Una rabbia semplice”, nuovo romanzo del carmagnolese Davide Longo

E proseguono: “Serve un cambio di paradigma: ripensare il mondo e la nostra esperienza del mondo a partire dal mare. Per fare questo occorre, da un lato, riscoprire la filosofia presocratica che, con Talete ed Eraclito, aveva visto nel fluire e divenire dell’acqua il principio del tutto; dall’altro misurarsi con il grandi pensatori del mare, da Turner a Melville a Conrad”.

La serata affronterà anche il tema dei cambiamenti climatici“Il nuovo paradigma, poi, non pertiene esclusivamente le origini ancestrali della nostra esperienza vitale: si impone alla nostra attenzione nell’attualità scientifica; il mare è il principale regolatore dei cambiamenti climatici e il principale freno all’autodistruzione dell’umanità attraverso l’inquinamento atmosferico”. 

L’evento si svolgerà nel pieno rispetto di tutte le normative per il contenimento del contagio da Covid-19; coloro che desiderano partecipare possono prenotarsi a questo link.

Disastri e Meraviglie, una mostra sul rapporto tra Uomo e Natura