Vaccino anti-Covid, prorogato l’accesso diretto a molti hub del Piemonte

717

La Regione Piemonte ha esteso al 31 ottobre la possibilità di accesso diretto agli hub vaccinali del Piemonte per tutte le fasce d’età sopra i 12 anni. Prosegue anche l’apporto dei medici di base alla campagna anti-Covid.

hub accesso diretto piemonte
Esteso fno al 31 ottobre l’accesso diretto agli hub vaccinali del Piemonte; prosegue l’apporto dei medici di base (foto: Alberto Cirio @ Facebook)

È stata prorogata fino al 31 ottobre la possibilità di accesso diretto a molti hub vaccinali del Piemonte per tutte le fasce d’età sopra i 12 anni. Sono quasi 200 mila persone ad aver usufruito finora di questa possibilità, vista anche la necessità di ottenere il Green Pass.

I centri vaccinali sul territorio Asl TO5 -in cui è possibile presentarsi senza prenotazione- sono quelli di Chieri e Moncalieri, attivi tutti i giorni dalle 9 alle 15; qui l’elenco completo e i dettagli (potrebbe essere soggetto a modifiche).

Contagi Covid nel Carmagnolese, situazione sempre stabile

La campagna di vaccinazione prosegue anche negli studi dei medici di base con l’utilizzo dei vaccini Pfizer e Moderna, mentre AstraZeneca sarà utilizzato unicamente per i richiami.

Fino al 31 ottobre ed eventualmente anche oltre, continueranno a consigliare gli assistiti che intendono ricevere maggiori informazioni sui vaccini, in modo da promuovere la scelta consapevole di vaccinarsi.

Attualmente in Piemonte sono circa 700 mila le persone che non hanno ancora aderito alla campagna, 284 mila delle quali sono over 50, e di questi 160 mila sono over60.

Asl TO5, superato l’80% di vaccinati contro il Covid