Vigili e parcheggi a pagamento accendono il Consiglio comunale

507

Il Pd accusa la Giunta: “avete già deciso di introdurre le strisce blu, per fare cassa”. Affrontato in Consiglio comunale anche il tema della Polizia locale.

strisce blu parcheggi a pagamento consiglio comunale
Il tema delle strisce blu per i parcheggi a pagamento ha infiammato la seduta estiva del Consiglio comunale

Diversi temi hanno animato la seduta di fine luglio del Consiglio comunale di Carmagnola.

Con due diverse interpellanze, sia il Movimento 5 Stelle che il Partito Democratico hanno chiesto ragguagli alla Giunta Gaveglio in merito alla situazione del Corpo di Polizia municipale.
E’ risaputo che il numero di vigili dovrebbe aggirarsi intorno alle 37 unità, mentre oggi abbiamo solo 15 agenti e due ufficiali -ha evidenziato il consigliere pentastellato Alberto Mastrototaro- Inoltre è stato indetto uno sciopero, lo scorso 11 luglio, legato a condizioni di lavoro non più accettabili e una distribuzione non equa delle turnazioni“.
Hanno aggiunto i consiglieri Pd: “La riorganizzazione del servizio non ha dato i miglioramenti sperati. Anzi, è preoccupante la tendenza di una continua diminuzione del personale“.

Il sindaco Ivana Gaveglio ha replicato, sottolineando innanzitutto come nessuno abbia aderito al proclamato sciopero. “Non nascondo che ci siano carenze di organico, ma è anacronistico ormai aspettarsi che Carmagnola possa avere più di trenta operativi nella Polizia municipale -ha dichiarato- A breve procederemo comunque con l’assunzione di un agente e un ufficiale; dopo l’estate bandiremo un concorso per nuove unità, e nel 2020 arriverà un ulteriore graduato“.

Al termine delle nove interpellanze all’ordine del giorno -che hanno riguardato anche il gioco d’azzardo, il decoro urbano e l’ordinanza anti-alcool, via Torino e la mappatura del Dna canino- la polemica politica tra Opposizione e Maggioranza è scoppiata sul tema degli assestamenti di bilancio.

Nell’occhio del ciclone, l’introduzione di parcheggi a pagamento nel centro di Carmagnola, contro cui si è scagliato il Partito Democratico.
Dalla relazione allegata ai conti comunali si evince chiaramente come l’Amministrazione abbia già stabilito di attivare le strisce blu a Carmagnola fin dai prossimi mesi: è infatti scritto nero su bianco che gli introiti dalla sosta rappresenteranno uno dei pilastri del bilancio comunale“, ha attaccato Emilio Gamna, consigliere Pd ed ex assessore alle finanze.
A rincarare la dose, il collega di partito Paolo Sibona: “Non è vero che la Giunta deve ancora decidere: hanno addirittura già contato su questi incassi per far quadrare i conti. E non vengano a dirci che i parcheggi rappresentano un problema o una priorità per la nostra città“.

Dai banchi della Maggioranza ha replicato a caldo Mimmo La Mura, capogruppo di Forza Italia: “I parcheggi a pagamento sono ovunque nei Comuni limitrofi -ha evidenziato- Ed è facile fare polemica trovandosi all’opposizione: quei fondi servono a mandare avanti il Comune“.
E’ quindi intervenuta il sindaco Gaveglio, cercando di smorzare i toni: “Abbiamo previsto un numero limitato di parcheggi a pagamento, per soddisfare le esigenze di posti auto in centro. Nei fatti, comunque, il progetto è ancora in fase di studio“.