Vindicta Carmagnolensis: giustizia è fatta!

386

Il borgo di San Michele ha “vendicato” Francesco Bussone e la città di Carmagnola nella seconda edizione della Vindicta Carmagnolensis, manifestazione a carattere storico svoltasi nel weekend.

Vindicta
Ph. Enrico Perotti – Il Carmagnolese

Si è svolta con successo la seconda edizione della Vindicta Carmagnolensis, che nel weekend ha riportato Carmagnola indietro al medioevo, grazie a un ricco programma di eventi.

E’ stato il borgo di San Michele, quest’anno, a “vendicare” Francesco Bussone, Conte di Carmagnola, e la città, mandando a bagno il Senatore veneziano, reo di aver condannato a morte il condottiero carmagnolese.
Il tiratore Aldo Allocco ha centrato il bersaglio, concludendo nel tripudio generale i due giorni di manifestazione.

Vindicta 2019 - Ph. Massimiliano Pampaloni

In precedenza si era tenuta la sfilata in costumi d’epoca per le vie del centro storico, terminata in piazza Sant’Agostino per il dileggio pubblico dell’emissario del Doge veneziano.

Vindicta ph Compagnia 7D Senior

Molti applausi anche il sabato sera per la rappresentazione teatrale “L’esodo da Carmagnola”, che ha messo in scena alcune vicende ambientate nella Carmagnola del tempo.
Grazie a tutte le persone che hanno partecipato al secondo atto della Vindicta -scrivono dalla Compagnia 7D Senior- Avete riempito il cortile del Comune e ve ne siamo davvero grati. È stata una bellissima rievocazione! Un grazie speciale a Francesco Rizzati per la magistrale regia“.

“Vindicta Carmagnolensis – La storia secondo noi” è stata organizzata dal Comune di Carmagnola in collaborazione con la Pro Loco, il Gruppo Teatro Carmagnola, la Compagnia 7DSenior e il Gruppo Palio Borgo San Giovanni.