A Vinovo è partito il progetto per aiutare l’assistenza famigliare

198

Il progetto di assistenza famigliare “Caregiver”, organizzato in collaborazione con i Comuni di Vinovo e Nichelino, è stato finanziato dalla Regione e comincia a muovere i primi passi.

Vinovo assistenza famigliare
Il progetto è rivolto ai caregiver, coloro che assistono un congiunto anziano, non autosufficiente, malato cronico o oncologico

É partito il progetto per aiutare l’assistenza famigliare, portato avanti dall’associazione Cittadinanzattiva e dai Comuni di Vinovo e Nichelino, per la costruzione di una rete di sostegno a favore dei caregiver e di un centro di riferimento dove essi possano trovare momenti di formazione e informazione.

I caregiver infatti svolgono compiti diversi e complessi: collaborano all’assistenza sanitaria, parlano con i medici, gli infermieri e con tutta la rete sociosanitaria, disbrigano pratiche, si occupano della famiglia, talvolta affrontano una ristrutturazione della casa; collaborano all’alimentazione, all’igiene personale, alla mobilità, al mantenimento delle relazioni familiari e sociali.

Stiamo distribuendo dei questionari, realizzati dallo psicologo e psicoterapeuta Andrea Perrone, in modo da avere più chiari i bisogni dei caregiver e organizzare, in base alle loro risposte, dei corsi di sostegno –spiega Olga Dagnelli, vice-coordinatrice della sezione vinovese di Cittadinanzattiva- I questionari sono stati consegnati nelle farmacie del territorio, negli studi dei medici di medicina generale e anche alla Caritas di Vinovo. Verranno ritirati il 14 maggio, in modo da poter iniziare l’analisi dei dati“. 

Vinovo, cambio della guardia ai vertici di Cittadinanzattiva