Virle: la biblioteca acquista nuovi libri “speciali” per ipovedenti e Dsa

246

La biblioteca di Virle Piemonte ha acquistato nuovi testi che arricchiscono la proposta di letture per i cittadini e che includono tutti i lettori grazie a libri “speciali”.

A Virle sono disponibili nuovi testi, anche per ipovedenti e DSA. (Foto pagina Facebook Lavoriamo per Virle)

La biblioteca civica di Virle Piemonte ha ottenuto un finanziamento dal Ministero dei Beni culturali che ha permesso l’acquisto di nuovi testi, arricchendo la proposta di generi letterari.

Sono state introdotte nuove sezioni -come Arte (con libri di Philippe Daverio e Alessandro Barbero), Politica e Cucina- ma si è anche scelto di proporre novità di generi già presenti: gialli, romanzi e volumi per bambini e ragazzi.

La novità più importante nei nuovi acquisti è però l’introduzione di libri per ipovedenti e DSA: si tratta di testi con caratteri più grandi e speciali, appositamente scelti per i lettori con difficoltà, che facilitano la lettura, anche per i bambini più piccoli e le loro famiglie.

L’assessore Mariagrazia Colla ha voluto puntare molto sui libri per ipovedenti e per persone affette da Dsa: riteniamo che sia una scelta giusta e responsabile per allargare la platea di potenziali lettori della nostra biblioteca comunale –sottolinea il sindaco Mattia Robasto- Chi ha disabilità di questo tipo ora sa che nella nostra biblioteca può trovare del materiale, senza doversi spostare o prenotarlo nelle biblioteche più distanti”.

I libri per ipovedenti sono stati anche scelti in vista di una collaborazione con la casa di riposo virlese San Vincenzo de’ Paoli.  Questi testi sono stati acquistati dalla casa editrice Marcovalerio di Cercenasco: “Si tratta di un’ulteriore scelta per creare un minimo di economia per una casa editrice sul territorio e per valorizzare le piccole case editrici intorno a noi”, spiega il sindaco.

La biblioteca di Virle, inoltre, organizza da tempo incontri e letture ad alta voce per i bambini da zero a sei anni e per le loro famiglie: ne era previsto uno a breve, ma è stato rimandato a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19.

Avevamo fatto un paio di letture simili questa estate all’aperto, nel cortile della biblioteca o nella Piazza dei Forni, organizzate e gestite dallo Sbam: uno con Bombetta (Davide Toscano) e uno con Eva Gomiero. Adesso all’aperto diventa più complicato, quindi abbiamo dovuto rinunciare agli incontri in programma”, sottolinea l’assessore Mariagrazia Colla.

Come tutti gli anni la biblioteca di Virle mantiene però l’omaggio di libri ai nuovi nati: quest’anno avverrà tramite la consegna a domicilio per i bambini nati nel 2019.