Volontari LAV in piazza per tutelare i conigli

47

LAV conigliDa un lato vengono allevati e macellati a decine di milioni ogni anno in condizioni spesso drammatiche e totalmente sconosciute ai più, dall’altro rappresentano ormai il quarto animale presente nelle case degli italiani come animale d’affezione. Stiamo parlando dei conigli, protagonisti della nuova campagna lanciata dalla Lav (Lega Antivivisezione) in collaborazione con Animal Equality. Momenti clou dell’iniziativa saranno le giornate del 5 e 6 dicembre quando, in circa 350 Comuni italiani tra cui Carmagnola e Carignano, i volontari dell’Associazione animalista scenderanno in piazza  per sensibilizzare sulle condizioni di vita negli allevamenti di questi animali, privi attualmente di ogni tipo di tutela, e per presentare una proposta di legge per il loro riconoscimento come animale “familiare”.

«Le modalità di allevamento dei conigli e le altre pratiche in allevamento, trasporto e macellazione sono ispirate ai peggiori abusi e alla negazione dei più elementari bisogni: milioni di animali senza voce, dimenticati nei capannoni, nei segreti dell’industria della carne –spiegano dalla Lav- D’altro canto negli ultimi anni hanno però conquistato un ruolo sempre più importante nelle famiglie italiane e pertanto oggi vogliamo dar loro voce, intervenendo direttamente sul cambiamento del loro ruolo nella società e sulla conseguente tutela giuridica».

In particolare, il gazebo dei volontari Lav sarà collocato sabato 5 dicembre in piazza Carlo Alberto a Carignano e domenica 6 in piazza Sant’Agostino a Carmagnola (orari 9-12,30, 14-17,30): al suo interno, oltre a firmare la petizione, si potrà ricevere materiale informativo e acquistare il tradizionale calendario Lav.

Per informazioni chiamare il 340-0062741 o scrivere a lav.carmagnola@lav.it.