A Castagnole la premiazione del concorso “Ti voglio bene perché”

154

Nei giorni scorsi a Castagnole Piemonte si è svolta la premiazione del concorso letterario “Ti voglio bene perché”, promosso dalla Farmacia degli Angeli della dottoressa Silvia Boggiatto.

Castagnole concorso "Ti voglio bene perché"
Uno scatto della premiazione

Si è tenuta a Castagnole Piemonte la premiazione del concorso letterarioTi voglio bene perché“, promosso dalla Farmacia degli Angeli: “Attraverso le 77 storie uniche dei partecipanti, abbiamo creato un mondo vibrante di emozioni e connessioni con testimonianze di bene e di dedizione al prossimo. È stato un onore premiare coloro che hanno contribuito a questo splendido mosaico di amore –commenta la proprietaria della farmacia, la dottoressa Silvia Boggiatto- Grazie a tutti coloro che hanno reso indimenticabile questa giornata, dedicata al bene, alla gratitudine e alla memoria di una cara amica, Barbara, che è volata via il giugno scorso”. 

Il Granoturco Bistrot di Castagnole inserito nella guida Michelin

Di seguito i vincitori delle varie sezioni.

  • Amore oltre i confini: gratitudine e amore che abbracciano il mondo intero, senza limiti né confini:
    1. Carola Mellano
    2. Florencia Frangipane
    3. Lorenzo Bottallo
  • Ragazzi in cerca d’amore: classe 2C della scuola media Gioanetti con la loro insegnante, la professoressa Stefania Guerrini, per esplorare l’amore in modo unico e creativo.
  • Piccoli dal grande cuore: classe 5c della scuola primaria Don Milani, guidati dalla maestra Benedetta Bartolo, che hanno dimostrato che l’amore può essere grande anche nelle piccole cose.
  • Amore semplice: i bambini hanno celebrato la bellezza dell’amore nelle sue forme più pure e semplici.
    Primi a pari merito Riki Graziano, Gianmarco Bello e Alice Vercelli.
  • Amore di famiglia: riconoscendo l’importanza e la forza dell’amore che lega le famiglie.
    1. Daniela Solavaggione
    2. Adriana Mesiano
    3. Simona e Rosalba Vianzino.

“Durante la premiazione abbiamo condiviso il nostro impegno continuo nel progetto di Biblioterapia, utilizzando la lettura come strumento di cura per l’anima. Al termine della premiazione sono stati raccolti 142 euro che verranno devoluti a ABC PIEMONTE, sostenendo bambini e adulti cerebrolesi e le loro famiglieconclude la dottoressa Boggiatto- L’invito per tutti i partecipanti è stato di portarsi a casa non solo il premio, ma anche il messaggio di bene e speranza che ha permeato ogni momento di questo evento e del concorso intero. Un ringraziamento particolare a don Daniele, giudice del concorso, che ha accolto con gioia questo incarico, e al Comune di Castagnole Piemonte. Grazie infine a tutti coloro che hanno reso possibile questo evento straordinario, condividendo il loro amore attraverso la scrittura“.

Castagnole: i bambini della scuola dell’infanzia preparano il Cariton