A Moretta un Consiglio comunale con 4 punti all’ordine del giorno

323

A Moretta si è tenuto nei giorni scorsi il Consiglio comunale: tra gli argomenti in discussione l’istituzione della “De.Co” per valorizzare i prodotti locali e un progetto per la sistemazione del tetto del municipio.

Moretta Consiglio comunale
Il sindaco di Moretta Gianni Gatti

Quattro i punti all’ordine del giorno affrontati nel corso dell’ultimo Consiglio comunale di Moretta, che si è tenuto nei giorni scorsi. In apertura, dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, è stata approvata la convenzione con il Comune di Polonghera per la candidatura congiunta al bando pubblico per il finanziamento dei progetti per il piano nazionale per la riqualificazione dei piccoli comuni.

“L’obiettivo è l’intervento su due edifici pubblici, uno a Moretta e uno a Polonghera –ha spiegato il sindaco Gianni GattiPresentarci con un unico progetto ci offre la possibilità di una maggiore premialità. Se il progetto verrà finanziato interverremo per il rifacimento del tetto del municipio. Per i Comuni è sempre più importante avere progetti nel cassetto, pronti per la partecipazione ad eventuali bandi. Anche per questo abbiamo affidato alla studio “Ideazione” di Alba l’incarico di seguire altri 6 bandi“.

Il vice console argentino Italo Juan Cassina in visita a Moretta

Complessivamente il progetto ammonta a 660 mila euro, di cui 500 destinati alla sistemazione del tetto del municipio di Moretta.

Nel corso del Consiglio comunale è stata quindi approvato all’unanimità il regolamento per l’istituzione della “De.Co”, la denominazione comunale che permetterà la valorizzazione delle produzioni locali.

Ha commentato il sindaco Gatti: “È un modo per dare valore e riconoscere le eccellenze locali, non solo prodotti agroalimentari, ma anche sistemi o filiere di produzione. Vorremmo iniziare dal cappone e dalla menta“.

Moretta: cittadinanza benemerita all’azienda Prestofresco, fondata da un carmagnolese

Sarà costituita una commissione, composta da 5 componenti (2 espressi dal Consiglio e 3 dalle associazioni di categoria), cui potranno aggiungersi esperti in materie specifiche di volta in volta, e verrà ideato anche un logo ad hoc.

In chiusura di seduta è stato approvato l’ordine del giorno per l’avvio della pratica
per il riconoscimento del ruolo di “città” al Comune di Moretta.

Fino a pochi anni fa la denominazione di città era collegata al numero di abitanti -ha fatto sapere il sindaco- Ora quel concetto è superato e vengono incluse realtà che abbiano caratteristiche storiche o culturali di rilievo. È una sorta di riconoscimento. Crediamo di avere queste caratteristiche e di essere un centro di riferimento per il nostro territorio. Il maestro Olivero ha già preparato una relazione storica che, assieme alla documentazione prodotta dagli uffici comunali, ora andrà al vaglio della Prefettura e, successivamente, del Ministero dell’Interno“.

Moretta: a Cascina San Giovanni un intervento per migliorare l’acustica