Avviati i lavori di demolizione per creare il nuovo sagrato di San Bernardo

457

Sono partiti i lavori di demolizione di un vecchio edificio che permetteranno di allargare il sagrato della chiesa di borgo San Bernardo, a Carmagnola, realizzando una vera e propria piazza. L’opera finale dovrebbe vedere la luce entro la prossima primavera.

lavori San Bernardo carmagnola
Ruspe in azione in borgo San Bernardo di Carmagnola, all’angolo tra via del Porto e vicolo Gamna: sono i lavori per l’allargamento del sagrato della chiesa

«Sono partiti i lavori per l’ampliamento del sagrato della chiesa di San Bernardo»: così il vicesindaco Alessandro Cammarata, assessore ai lavori pubblici, annuncia l’apertura di uno dei cantieri più attesi (e discussi) di Carmagnola.

Si tratta, infatti, dell’intervento che porterà a far nascere una nuova piazza davanti alla parrocchia del borgo e che sarà realizzato, in gran parte, con i fondi derivanti dall’alienazione dell’area verde di corso Roma, per la quale nell’estate 2021 (prima delle elezioni) vi furono svariate proteste, fino a quando arrivò il “via libera” da parte del TAR.

Respinto il ricorso contro il Comune di Carmagnola per l’area verde di corso Roma

Molto attesa dai residenti, invece, è proprio l’opera in questione, che cambierà la fisionomia di quell’angolo del borgo. Non a caso, infatti, i primi lavori riguardano l’abbattimento di alcuni edifici -abbandonati da tempo e ormai pericolanti- che permetterà di allargare il sagrato, passando dagli attuali 50 a oltre 180 metri quadrati.

Il progetto comunale prevede inoltre la creazione di 14 nuovi posti auto, oltre a un’area gioco per i bambini con uno spazio di aggregazione al coperto. Il tutto sarà illuminato a Led e accompagnato da attraversamenti pedonali protetti e da un filare di alberi a medio fusto.

Carmagnola: bloccati i lavori per la nuova piazza di San Bernardo, i residenti protestano

Il valore totale dei lavori è stato calcolato in oltre 600 mila euro, di cui 100 mila (a carico dell’ex proprietario dell’immobile) per le demolizioni oggi in corso e 45 mila per le opere di rinforzo della parte del fabbricato che rimarrà in piedi.

La quota restante, dal valore progettuale di 467 mila euro, riguarda l’intervento vero e proprio di ampliamento del sagrato: tale opera sarà messa a gara con un bando comunale e dovrebbe essere realizzata entro la prossima primavera.

Carmagnola: si preparano i lavori per il nuovo sagrato di San Bernardo