Anche il M5S di Carmagnola contro la Giunta sul “caso” del 25 aprile

223

Duro comunicato stampa del Movimento 5 Stelle di Carmagnola sul “caso” del Pranzo della Liberazione, organizzato dall’ANPI per il 25 aprile senza patrocinio del Comune.

carmagnola 25 aprile
La consigliera regionale Sarah Disabato con l’ex capogruppo M5S Sergio Grosso durante un recente banchetto organizzato in piazza Sant’Agostino a Carmagnola (foto: Facebook)

Dopo il centro-sinistra, anche il Movimento 5 Stelle si schiera contro la Giunta Gaveglio, e dalla parte dell’ANPI Carmagnola, sul “caso” del Pranzo della Liberazione in programma domani, lunedì 25 aprile, senza patrocinio del Comune.

Abbiamo appreso con amarezza dello scivolone dell’Amministrazione sul 25 aprile, con il Comune che non avrebbe concesso all’Anpi il patrocinio per organizzare il “Pranzo del Partigiano” in una piazza della città -scrivono i pentastellati in un comunicato stampa, rilanciato anche dalla consigliera regionale Sarah DisabatoUn consigliere di maggioranza avrebbe etichettato l’evento come ‘divisivo e tendenzioso’. Forse qualcuno dovrebbe tornare sui banchi di scuola per un bel ripasso di Storia“.

Proseguono dal M5S: “Ci sono momenti in cui il colore politico non conta nulla: la liberazione dal nazi-fascismo è un fatto da ricordare, tanto più da chi ricopre ruoli di rappresentanza politica -e affondano- Negare il patrocinio per l’organizzazione di eventi legati ad una festa nazionale della Repubblica esprime la totale inadeguatezza di questa maggioranza, che invitiamo a partecipare ai festeggiamenti per riaffermare ancora una volta, tutti insieme, i valori della Resistenza”.

Carmagnola: duro scontro tra Anpi e Comune sul 25 aprile