Caramagna, grande successo per le attività estive di CaraBiblioteca

118

Si sono svolte con successo le attività estive proposte dall’Associazione CaraBiblioteca nel Comune di Caramagna Piemonte, con “Il sentiero delle rane”, rivolto ai più piccoli, e “A riveder le stelle”, proposto dall’osservatorio di Pino Torinese.

Caramagna attività estive
Le serate hanno visto la partecipazione di un gran numero di persone

Hanno ottenuto un grande successo di pubblico le attività estive organizzate dall’Associazione Carabiblioteca a Caramagna Piemonte, già proposte l’estate precedente.

L’evento “Il sentiero delle rane” è stato dedicato alle api e arricchito dalla presenza di due esperti, Luca Magnone e Lorenzo Barbero, che hanno illustrato ai bambini il ciclo di vita di un alveare e la produzione del miele. L’incontro è proseguito con la lettura di Carlo Stefanelli “Le api spiegate ai bambini”.

Successivamente, tre astronomi dell’Osservatorio di Pino Torinese hanno curato la serata “A rivedere le stelle”: Daniele Gardiol e Carlo Benna, che già avevano aderito all’iniziativa lo scorso anno, e Andrea Cozzumbo hanno animato la serata in Piazza Boetti, spiegando la mappa del cielo stellato; Gardiol ha collegato i miti greci ai nomi delle stelle, entusiasmando i ragazzi presenti.

A Caramagna torna la Festa sulla sabbia

Inoltre gli studiosi hanno illustrato PRISMA (Prima Rete Italiana per la Sorveglianza sistematica di Meteore e Atmosfera), in particolare il progetto “Sentinelle dello Spazio”, coordinato dall’Osservatorio Astrofisico di Torino, in collaborazione con l’Associazione Meteoriti Italia. La serata è proseguita nel cortile delle Scuole Elementari, dove la maggiore oscurità ha permesso di osservare le stelle e le costellazioni, con due telescopi.

Il successo dell’iniziativa ha fatto promettere ai tre astrofisici di tornare a settembre, quando i pianeti saranno osservabile nelle ore serali -conclude Augusta Ponzone, membro dell’associazione- sarà organizzato un nuovo incontro, in occasione della festa patronale.

Gli interessati ai video dell’Osservatorio possono inviare il proprio indirizzo mail a carabioteca@gmail.com, che provvederà a trasmetterli ai due studiosi per l’accreditamento.

A Caramagna Piemonte il Gruppo Giovani si prepara al secondo AperiTorre