Carmagnola: il Comune allunga la mano ai debitori Imu e Tari

626

Approvati dal Comune di Carmagnola i criteri per accedere al “ravvedimento operoso lungo” rivolto ai debitori di Imu, Tasi e Tari per gli anni 2016-2021. C’è tempo fino al 10 settembre; sono esclusi gli evasori totali.

debitori IMU tari carmagnola
Il Comune di Carmagnola prevede la possibilità di “ravvedimento operoso” per i debitori Tari. Imu e Tasi 2016-2021

Il Comune di Carmagnola allunga la mano ai debitori di Imu, Tari e Tasi (con riferimento agli anni dal 2016 al 2021), definendo i criteri per accedere al cosiddetto “ravvedimento operoso lungo“.

Questa modalità prevede la possibilità per il contribuente di beneficiare di una riduzione delle sanzioni, se è egli stesso a voler porre spontaneamente rimedio alla violazioneeliminandone gli effetti prima di ogni contestazione, avvisi di accertamento, ispezioni o verifiche“, spiegano dalla Giunta Gaveglio.

La minor sanzione è legata al periodo di ritardo con cui i cittadini decidono di avvalersi del “ravvedimento operoso”; il pagamento deve essere ovviamente eseguito contestualmente alla regolarizzazione del tributo e degli interessi di mora.

Dal 19 aprile riapre h24 il Pronto Soccorso del San Lorenzo di Carmagnola

Questa nuova regolamentazione permette di gestire in modo più corretto e collaborativo tutta la problematica degli errori di versamento da parte dei contribuenti, con effetto sulla ravvedibilità di tutti gli errori commessi in passato e non ancora accertati da parte dell’Ufficio Tributi“, sottolineano dal Comune.

In pratica -anziché procedere subito agli accertamenti (come già fatto per gli anni dal 2015 al 2018- viene data la possibilità di correggere eventuali errori e omissioni di pagamento senza incappare in pesanti multe.

Carmagnola in Fiore 2022: al via il concorso per giardini, balconi e davanzali fioriti

Dalle precedenti attività di verifica di Imu, Tasi e Tari si è potuto verificare che, in buona parte dei casi, gli errori di versamento commessi dai contribuenti sono stati determinati non dall’intento di evadere i tributi, bensì dalla non corretta applicazione della normativa, che risulta molto complessa e ha subito molte modifiche negli anni“, è il pensiero della Giunta.

La possibilità per i contribuenti carmagnolesi di accedere al ravvedimento operoso è aperta fino al 10 settembre 2022, con esclusione degli evasori totali. Dopo tale data, per tutti, l’Ufficio Tributi farà partire le ordinarie attività di accertamentocon relativa applicazione degli interessi e delle sanzioni negli importi massimi previsti dalle vigenti normative“.

Per tutti i dettagli, rivolgersi all’Ufficio Tributi comunale, telefono 011-9724242 o 241 o 199; email tributi@comune.carmagnola.to.it.

Carmagnola: confermate per tutto il 2022 le navette gratuite borghi-stazione