Ospedale di Carmagnola, Frappampina: “Bene per il Pronto Soccorso, ora serve migliorare i servizi”

494

Frappampina (Il futuro di Carmagnola): “Soddisfatto per la riapertura del Pronto Soccorso dell’ospedale San Lorenzo, ora si lavori per migliorare servizi e assistenza”.

Frappampina ospedale Carmagnola
Roberto Frappampina interviene nuovamente sul tema dell’ospedale di Carmagnola

Il gruppo de “Il futuro di Carmagnola”, per bocca del suo capogruppo Roberto Frappampina, esprime piena soddisfazione per la notizia della piena riapertura del Pronto Soccorso dell’ospedale San Lorenzo di Carmagnola, ma rilancia sul potenziamento del nosocomio cittadino.

Lo avevamo chiesto attraverso un’interrogazione nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, consci dell’importanza del nostro ospedale, per cui non possiamo che accogliere positivamente questa notizia –dichiara il consigliere comunale– Ora, però, si deve lavorare per dare continuità e qualità al servizio.

Dal 19 aprile riapre h24 il Pronto Soccorso del San Lorenzo di Carmagnola

La preoccupazione dell’esponente di opposizione è legata anche al sito del nuovo ospedale dell’Asl TO5: “Questa struttura, una volta realizzata, inciderà sulla redistribuzione del servizio sanitario sul nostro territorio? -si domanda Frappampina- A questo punto diventa determinante capire dove sorgerà”.

Conclude il capogruppo de “Il futuro di Carmagnola”: “Dopo due anni di pandemia i cittadini sono diventati molto più sensibili e attenti alla salute e al servizio sanitario -sottolinea- Sono stati anni difficili e ancora stiamo subendo le conseguenze di questo periodo, in particolare le cure, gli esami e le visite vanno garantite perché ce n’è grande bisogno e senza lunghe attese“.

Ospedale unico, medici e dirigenti Asl TO5 chiedono di essere coinvolti