In Consiglio le prime interpellanze alla nuova Giunta Gaveglio

263

Nella seduta di domani del Consiglio comunale di Carmagnola saranno discusse le prime interpellanze alla nuova Giunta Gaveglio presentate dalle opposizioni.

interpellanze Giunta Gaveglio
La seduta di insediamento del nuovo Consiglio comunale di Carmagnola

Sei interpellanze, e una mozione, saranno discusse nella seduta di domani -martedì 30 novembre- del Consiglio comunale di Carmagnola: si tratta delle prime presentate dalle opposizioni alla nuova Giunta Gaveglio.

Sia il centro-sinistra (PD e lista civica Angelo Elia Sindaco) che Roberto Frappampina (Il futuro di Carmagnola) chiedono chiarimenti sulla scelta di avvalersi di specialisti volontari a supporto degli organi politici, a titolo gratuito.

Quali sono le competenze specialistiche nei settori dell’informatica e dell’ambito urbanistico” per cui si effettua tale ricerca? Esse non sono riscontrabili tra l’organico comunale? Non sarebbe preferibile formare personale interno?“, sono le domande di Carmagnola Insieme sul tema.

Carmagnola, cercasi collaboratori volontari per lo staff di sindaco e assessori

Anche l’operatività del punto vaccinale di Carmagnola finisce sotto la lente dei consiglieri di centro-sinistra, che rilevano il maggior numero di giornate di chiusura della struttura di piazza Antichi Bastioni rispetto ai medesimi hub situati nelle città di Chieri e Moncalieri, i quali risultano operativi sette giorni su sette.

Molti e molte carmagnolesi hanno ricevuto la convocazione per svolgere la terza dose a Moncalieri o Chieri -sottolineano i consiglieri Becchio, Bosco, Garza, Quaranta e Tosco- Come si intende far fronte alla necessità di molti carmagnolesi di spostarsi per essere vaccinati, in particolar modo per quanto riguarda chi non può muoversi in autonomia?“.

Un vademecum dell’Asl TO5 sulla dose booster del vaccino anti-Covid

Altre domande da parte dei rappresentanti di PD e Angelo Elia Sindaco riguardano l’utilizzo dei 119 mila euro giunti dal Governo per la solidarietà alimentare legata al Covid, la gestione delle colonie feline carmagnolesi sul territorio cittadino e il dormitorio comunale.

Vista la conclusione della convenzione con il Centro di Ascolto Il Samaritano Onlus e il successivo affidamento di incarico alla Cooperativa Sociale Carmagnola Service, si chiede al sindaco quali siano le procedure per l’inserimento dei soggetti aventi diritto, in cosa consiste l’attività di controllo prevista, quali siano gli orari di uso del dormitorio e se vi sia un regolamento relativo al servizio“, sono i punti sollevati dai consiglieri di opposizione.

La mozione, invece, chiede che venga riattivata la Consulta per la famiglia: “tale organismo ha operato fino nella primavera del 2016, quindi il sindaco e la Giunta non hanno provveduto a espletare gli atti preliminari alla convocazione“.

Martedì 30 torna a riunirsi il Consiglio comunale di Carmagnola